Cronaca Via Torricelle

Controlli a Verona sulle norme anti-Covid: nessuna irregolarità per locali e clienti

A svolgere le verifiche è stata la Divisione PASI della Questura scaligera, che si è concentrata soprattutto sulla zona delle Torricelle, riscontrando il rispetto delle regole da parte dei gestori e dei loro avventori

Immagine di repertorio

È arrivato venerdì l'annuncio del sindaco di Verona Federico Sboarina, sulla proroga dell'ordinanza che vieta il consumo di alcol sul suolo pubblico dopo la mezzanotte (fino al 31 luglio si dovrà restare nei bar e plateatici), per agevolare le forze dell'ordine nei controlli utili ad impedire gli assembramenti. 
Norme, quelle volte ad arginare la diffusione del Covid-19, che i locali di Verona e i loro clienti starebbero rispettando, stando ai controlli della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Verona, svolti il 17 luglio. Stando a quanto riferito, gli agenti della Divisione PASI hanno svolto un'attività anti-assembramenti che si è concentrata soprattutto nella zona delle Torricelle, la quale ha consentito di appurare un sostanziale rispetto, da parte dei gestori dei locali pubblici della zona, di tutte le misure di contenimento impartite per arrestare i contagi da coronavirus. Nessuna irregolarità di sorta è stata tra l’altro riscontrata in relazione al comportamento degli avventori, anch’essi rispettosi dei dettami disposti a tutela della salute pubblica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli a Verona sulle norme anti-Covid: nessuna irregolarità per locali e clienti

VeronaSera è in caricamento