Cronaca Minerbe / Via Cesare Battisti

Si scaglia sui carabinieri per eludere il controllo e finisce in manette

I militari di Legnago lo avevano fermato per alcune verifiche nella mattinata di martedì, ma il 36enne avrebbe fatto di tutto per evitarlo venendo infine arrestato per resistenza, violenza e minacce a pubblico ufficiale, danneggiamento e violazione alle norme sull’immigrazione

Pur di non sottoporsi al controllo si sarebbe scagliato contro i carabinieri e alla fine è finito in manette. K.B.E., classe 1985 di nazionalità marocchina, senza fissa dimora, pregiudicato e irregolare sul territorio nazionale, è stato tratto in arresto martedì mattina dai militari della Compagnia di Legnago con le accuse di resistenza, violenza e minacce a pubblico ufficiale, danneggiamento e violazione alle norme sull’immigrazione. 

Erano circa le ore 8 del 10 agosto, quando i carabinieri di Legnago hanno fermato l'uomo in via Cesare Battisti a Minerbe, per alcune verifiche. Il 36enne però, nel tentativo di eludere il controllo, avrebbe provato a colpire con calci e pugni gli operatori senza riuscire nell'intento: avrebbe poi opposto resistenza per non essere bloccato e nell'occasione avrebbe anche danneggiato con un calcio il cellulare di proprietà di uno dei militari. 

L'uomo è stato quindi arrestato e del provvedimento è stato informato il Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Verona, il quale ha disposto che venisse trattenuto nella camera di sicurezza della caserma di Legnago, in attesa del giudizio direttissimo che si sarebbe celebrato lunedì. 
Convalidato il provvedimento, il gip ha accolto la richiesta dei termini a difesa avanzata dal legale dell’arrestato, per il quale è stata disposta la remissione in libertà in attesa dell'udienza fissata per dicembre. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si scaglia sui carabinieri per eludere il controllo e finisce in manette

VeronaSera è in caricamento