Controlli a Verona, 4 denunce: un uomo a torso nudo bloccava la strada

I carabinieri hanno fermato gli individui nel pomeriggio di martedì, in tre episodi distinti: tutti e quattro sono stati alla fine denunciati a piede libero alle competenti autorità Giudiziarie

I carabinieri di Verona in via Pisano, nel quartiere di Borgo Venezia

Quattro persone sono state denunciate nel pomeriggio di martedì dai carabinieri della Compagnia di Verona. Si tratta di: un italiano che si sarebbe reso resposabile di resistenza a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio; un senegalese che avrebbe violato la normativa in materia di immigrazione; due marocchini che dovranno poi rispondere di furto aggravato e ricettazione in concorso.

Il primo episodio risale alle 14.30 circa, quando le pattuglie della sezione Radiomobile stavano svolgendo un controllo a persone e mezzi in circolazione, al fine di contrastare i reati contro il patrimonio nel quartiere di Borgo Roma, quando hanno notato un uomo di origine africane a piedi, che alla loro vista ha tentato di defilarsi. G. M., 41enne senza fissa dimora con precedenti di polizia, è stato immediatamente bloccato ed identificato: risultato essere inottemperrante all'ordine di allontanamento emesso dal Questore di Verona, è stato condotto negli uffici dei militari per le formalità di rito. 

Alle ore 18 invece un altro equipaggio, su segnalazione della Centrale Operativa allertata da alcuni passanti, è intervenuto in via Pisano dove ha trovato M.T., 47enne veronese con precedenti segnalazioni di polizia, che, a torso nudo e in escandescenza, sbraitava contro i passanti invadendo la careggiata, tanto da bloccare la circolazione degli autobus. I militari avrebbero dunque indotto l'uomo a togliersi dalla sede stradale, facendo riprendere il regolare flusso dei mezzi pubblici, per essere poi assicurato nella celletta dell'auto di servizio a causa del suo stato di agitazione e condotto in caserma. 

Contemporaneamente, dall'altra parte della città, la pattuglia della stazione di San Giovanni Lupatoto, impegnata in un servizio di contrasto ai reati contro il patrimonio, nei pressi del complesso commerciale di via Monte Cristallo, ha individuato e bloccato due cittadini marocchini, pregiudicati e senza fissa dimora,  E.A., 29enne e A.K., 39enne, che si sarebbero resi responsabili di furto di abbigliamento ne punto vendita OVS e della ricettazione di una bicicletta da donna, prontamente riconosciuta e restituita all'anziana che ne ha denunciato il furto.

I quattro indagati sono stati denunciati a piede libero alle competenti autorità Giudiziarie

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • Tragico scontro tra auto e camion nella Bassa: morto un trentenne

  • Giovane veronese muore in un incidente il giorno del compleanno al rientro dal lavoro

Torna su
VeronaSera è in caricamento