Più controlli in stazione per le vacanze: bus, viaggiatori e bagagli nel mirino

Le operazioni della Polfer proseguono per garantire la sicurezza nello scalo ferroviario e l'8 agosto le verifiche hanno riguardato 174 persone, oltre alle valigie depositate nelle apposite aree

I controlli in stazione della Polfer

Proseguono in questo i periodo di grande afflusso turistico i controlli del personale della Polizia di Stato del compartimento Polizia Ferroviaria per Verona e il Trentino Alto Adige che, nella giornata dell'8 agosto, hanno svolto attività di prevenzione e contrasto nelle quattro province di competenza, Verona, Vicenza, Trento e Bolzano, al fine di garantire la sicurezza dei viaggiatori. 

Nella stazione di Porta Nuova è stato effettuato un piano mirato di controllo straordinario dello scalo, anche con l'ausilio di unità cinofile della Polizia di Stato e con personale della Polizia Stradale.
Con la partecipazione dell'unità antidroga e il support del metal detector, sono state effettuate verifiche approfondite dei bagagli dei passeggeri, ma anche e soprattutto a quelli presenti nelle aree di deposito dedicate. Operazioni che hanno portato al controllo complessivo di 174 persone. 

Tra queste, è stato individuato un cittadino albanese nei cui confronti pendeva un provvedimento di rintraccio per notifica atti giudiziari, il quale è stato accompagnato negli uffici delle forze dell'ordine ai fini della identificazione e la stesura degli atti di rito. Altri tre cittadini stranieri sprovvisti di documenti identificativi sono stati sottoposti a fotosegnalamento presso la Questura di Verona: uno di questi è stato poi denunciato per false dichiarazioni sulla identità personale.

Grande attenzione è stata riservata anche alla sicurezza della circolazione degli autobus di linea di società private, che effettuano servizio sostitutivo dei convogli ferroviari per conto di Trenitalia. Con il concorso della Polizia Stradale, Polfer ha infatti effettuato controlli su 3 mezzi, al termine dei quali sono state elevate 3 contravvenzioni al Codice della Strada per le irregolarità amministrative riscontrate, comunque non incidenti sulla regolarità e sicurezza del trasporto.

Nel corso delle operazioni, grazie al lavoro del cane antidroga Kamikaze della Questura di Padova, sono stati individuati e controllati approfonditamente 3 cittadini rispettivamente di nazionalità italiana, pakistana e nigeriana, trovati in possesso in tutto di circa 6 grammi di droga tra hashish e marjuana. Nei loro confronti scatterà la segnalazione alla Prefettura ai sensi della legge sugli stupefacenti.

I controlli non si fermano certo qui, come comunica la Polfer, ma proseguiranno per tutto il periodo di Ferragosto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare a Bardolino: «Vado al porto per farla finita», il biglietto trovato dal figlio 

  • Provincia baciata dalla fortuna al SuperEnalotto: vinti oltre 40 mila euro

  • «Alleanza contro Covid-19», i primi frutti delle ricerche fatte a Verona

  • La «protesta silente» che rischia di passare sotto silenzio andata in scena anche a Verona

  • Fatture false per evadere l'Iva, sequestri per 74 milioni ad azienda veronese

  • Virus: 15 nuovi casi totali di positivi in Veneto, 6 sono a Verona che segna zero morti in 24 ore

Torna su
VeronaSera è in caricamento