Controlli a tappeto alla stazione di Porta Nuova: al lavoro anche il cane antidroga

L’operazione “Alto Impatto” è scattata nei giorni allo scalo ferroviaria di Verona, dove sono state identificate oltre 290 persone, controllate decine di bagagli e denunciate due persone per detenzione a scopo di spaccio di sostanza stupefacente

La Polfer durante i controlli in stazione

Oltre 290 persone identificate e decine di bagagli controllati: è questo il bilancio dell’operazione “Alto Impatto” promossa dal servizio della Polizia Ferroviaria a livello nazionale, che ha visto impegnati gli operatori del Compartimento Polizia Ferroviaria per Verona ed il Trentino Alto Adige, nella stazione di Verona Porta Nuova.

Le attività di controllo straordinarie sono state svolte con lo scopo di rafforzare le quotidiane misure di vigilanza a tutela dei viaggiatori e allo scopo di mantenere costantemente alto il livello di attenzione sugli scali ferroviari quali punti nevralgici della mobilità di milioni di persone. Gli agenti della Polfer hanno presidiato i luoghi sensibili e le aree di maggiore affollamento, estendendo i controlli anche ai depositi bagagli.

Al servizio ha concorso anche uno “speciale” collega della Guardia di Finanza di Villafranca di Verona, addestrato nella ricerca di sostanza stupefacente, un pastore tedesco di nome Zack, che ha aiutato la quindicina di pattuglie in uniforme, oltre a quelle antiborseggio in abiti civili, a perlustrare capillarmente la stazione e le zone immediatamente limitrofe riscuotendo successo tra i passanti che non gli hanno fatto mancare complimenti e carezze, oltre al loro ringraziamento per il contributo alla sicurezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Grazie al fiuto di Zack è stata sequestrata della sostanza stupefacente, detenuta a scopo di spaccio, in due episodi distinti, ad un ragazzo afghano di 28 anni e un giovane marocchino di 31 residente in Olanda. Entrambi sono stati denunciati all’autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal reparto Covid-19 di Borgo Trento: «Sappiamo cosa ci aspetta per i prossimi mesi»

  • Quanta acqua devo bere al giorno? Ecco quello che non sapevi

  • Usa foto di un 15enne morto per adescare 13enne. Scoperto da Le Iene

  • Neonato abbandonato a notte fonda sul ciglio della strada a Verona

  • Sono due trentenni in grave difficoltà economica i genitori del bimbo abbandonato a Verona

  • Un morto ed un ferito per un incidente motociclistico a Caprino Veronese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento