Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca San Bonifacio / Via Fiume

Droga e alcol: 2 arresti, 3 denunce e 10 segnalazioni nei "controlli del sabato sera"

Le operazioni antidroga scattate nel weekend nella zona della Val d'Alpone hanno portato all'arresto di due giovani della provincia di Trento trovati in possesso di anfetamina suddivisa in dosi e pronta per essere venduta

L'operazione antidroga dei carabinieri è scattata sabato sera nell'est veronese con una serie di controlli, arresti, denunce e perquisizioni. I militari della Compagnia di San Bonifacio, nell’ambito dei periodici servizi di controllo alla circolazione stradale, finalizzati a prevenire le cosiddette “stragi del sabato sera”, sono stati impegnati in una operazione di polizia volta al contrasto del traffico illecito di sostanze stupefacenti ed alla prevenzione della guida in stato di ebbrezza.

I militari dei Comandi Stazione di San Giovanni Ilarione, Monteforte d’Alpone e Soave, coadiuvati dal nucleo cinofili della Guardia di Finanza di Villafranca di Verona, nel territorio della Val d’Alpone hanno effettuato controlli mirati, traendo in arresto durante la nottata due giovani residenti nella provincia di Trento, sorpresi a detenere diverse dosi preconfezionate di anfetamina a fini di spaccio. Nella stessa operazione sono state denunciate in stato di libertà altre tre persone per il medesimo reato, segnalando alla Prefettura di Verona, per i provvedimenti amministrativi di competenza, ben 10 giovani assuntori di sostanze stupefacenti trovati in possesso, per uso personale, di modiche quantità di hashish e marijuana. Nel corso dei controlli alla circolazione stradale sono state ritirate anche 4 patenti a conducenti in stato di ebbrezza alcolica.

Nei confronti dei due giovani arrestati, in attesa a breve del processo, il Giudice del Tribunale di Verona ha disposto cautelativamente l’obbligo di dimora nella provincia di Trento e della permanenza presso le rispettive abitazioni tutte le notti dalle 22 alle 5.
Nei confronti degli indagati in stato di libertà verrà invece adottata la misura di prevenzione del divieto di ritorno per tre anni nella provincia di Verona.

I controlli effettuati sabato tendono infatti a rendere più sicure le strade veronesi, soprattutto in concomitanza con le feste di fine estate dove si registrano frequenti eccessi dei giovani con conseguenti tragici eventi sulle strade che vedono troppo spesso coinvolti giovani che abusano in alcolici e droga.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga e alcol: 2 arresti, 3 denunce e 10 segnalazioni nei "controlli del sabato sera"

VeronaSera è in caricamento