Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Veronetta / Via Venti Settembre

Degrado, spaccio di droga, feste e bivacchi abusivi: controlli a tappeto della polizia locale per l'estate sicura a Verona

Solo nel quartiere di Veronetta sono state sin qui controllate circa 130 persone

Operazioni sulla sicurezza urbana a 360 gradi, quelle effettuate dalla polizia locale nei giorni scorsi, impegnata in diverse zona della città con oltre 40 uomini tra agenti e ufficiali, con la collaborazione delle unità cinofili antidroga e della polizia amministrativa. L'attività, scaturita ancora una volta da esposti e segnalazioni dei cittadini, hanno riguardato soprattutto l'area di Veronetta, Alto San Nazaro, porta Vescovo e via San Nazaro, dove sono stati sanzionati tre esercizi commerciali. Ma non hanno risparmiato altre zone come Santo Stefano e San Giorgio, via Roveggia, Corte Molon e la centralissima piazza Bra con la Gran Guardia. I controlli hanno spaziato «dal degrado pubblico allo spaccio di stupefacenti, dai locali rumorosi alla sosta selvaggia, dalle feste abusive ai falsi mendicanti».

Il bilancio delle operazioni

Complessivamente sono state identificate 127 persone, con 8 ordini di allontanamento notificati perché «intenti a bivaccare o a creare degrado». Sottoposti a controllo 17 esercizi commerciali in zona universitaria con 3 sanzioni e ben 37 violazioni notificate per divieto di sosta, a causa di numerosi veicoli che ostruivano il passaggio su carreggiata.

Grazie al fiuto di Pico ed Axel sono stati «sequestrati 19 grammi di sostanza stupefacente abbandonata da soggetti che alla vista dei cani si è liberata delle dosi che detenevano». Controlli in zona Corte Molon per «feste abusive», in via Roveggia e nella zona di Santo Stefano e San Giorgio per «un locale che crea disturbo nelle ore notturne e dove la strada viene bloccata da centinaia di avventori».

Controlli anche in un bar di stradone Santa Lucia dove «sono state rinvenute sostanze stupefacenti» e dove «sono state identificate 22 persone straniere». Le pattuglie sono intervenute anche davanti alla Gran Guardia dove sono stati identificati 57 ragazzi tra i 12 e i 20 anni, due sono stati sanzionati per «l'utilizzo di casse acustiche da cui producevano musica ad alto volume, mentre è stata fatta intervenire Amia per la pulizia di bottiglie e rifiuti». Sono in corso accertamenti su alcuni giovani già segnalati alla Prefettura come «assuntori di sostanze stupefacenti». In centro sono stati «sanzionati 12 accattoni, e denunciati altri 4 cittadini romeni che fingono di essere sordo-muti per raccogliere soldi da passanti e turisti».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Degrado, spaccio di droga, feste e bivacchi abusivi: controlli a tappeto della polizia locale per l'estate sicura a Verona

VeronaSera è in caricamento