Chiedevano l'elemosina davanti ai supermercati, controllati dai carabinieri

Vasta operazione dei militari che ha riguardato tutti i comuni della riviera gardesana fino a Bussolengo, dove è stato trovato un 40enne clandestino

Carabinieri a Bussolengo

Ieri, 10 gennaio, i carabinieri hanno controllato diversi soggetti che abitualmente gravitano all'ingresso di centri commerciali e supermarket o nei parcheggi, facendo l'elemosina a volte in modo insistente.

Dai comuni della riviera gardesana fino a Bussolengo, sono stati identificati venti soggetti, tutti stranieri di origine africana, e alcuni sono stati sanzionati. A seguito dei controlli, fra gli identificati, i carabinieri di Bussolengo hanno arrestato un 40enne ghanese che durante il controllo ha dichiarato una falsa identità per celare il suo stato di clandestinità. Sempre ieri è stato giudicato con rito direttissimo dal tribunale di Verona: il giudice ha convalidato l'arresto disponendo sette mesi di reclusione, con pena sospesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: l'Esu di Verona chiude «aule studio, ristoranti e zone pertinenti»

  • Coronavirus. Dopo il chiarimento della Regione, ecco cosa è ammesso a Verona e cosa no

  • Morto a 53anni sulla A22: forse un colpo di sonno la causa dello schianto

  • Incidente e incendio, un camion va a fuoco: traffico in tilt sulla tangenziale sud

  • Musicista torna in Molise da Verona: «Per il coronavirus, prevenzione bassa»

  • Lessinia e Valpantena, ci sono offerte di lavoro ma sono senza risposta

Torna su
VeronaSera è in caricamento