Controlli antidroga sui bastioni: un uomo arrestato e tre denunciati

Le operazioni dei carabinieri di Verona si sono svolte nel fine settimana: in manette è finito un 36enne tunisino con precedenti alle spalle, che nella sua abitazione nascondeva 8 grammi di eroina e oltre 13 mila euro

I carabinieri con il materiale sequestrato

Nuovi controlli sui bastioni sono scattati nel corso del weekend dal parte dei carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Verona, che tengono monitorata la zona spesso al centro di vicende legate allo spaccio di droga. 
Le operazioni hanno portato all'arresto di un cittadino tunisino di 36 anni, domiciliato in città e con precedenti, che presso la propria abitazione deteneva 8 grammi di eroina già suddivisi in dosi, oltre al materiale utile al confezionamento, una pistola scacciacani priva dell'apposito tappo rosso e 13 mila 700 euro, ritenuti il frutto dell'attività illecita: lo straniero quindi è stato accompagnato nel carcere di Montorio. 

Nella stessa occasione sono stati denunciati in stato di libertà altri tre uomini, due senegalesi ed un gambiano, perché trovati in possesso di 5,60 grammi di marijuana e di 115 euro, anche questi ritenuti come il ricavato dello spaccio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Veneto verso l'arancione? Come funziona il calcolo che divide le Regioni in aree di rischio

Torna su
VeronaSera è in caricamento