menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Consorzio di Bonifica Veronese ottiene la certificazione di qualità

"La decisione estendere la certificazione di qualità del nostro Consorzio di Bonifica - indica il Direttore Generale del Consorzio Ing. Roberto Bin - è finalizzata soprattutto a garantire al territorio dove operiamo servizi più efficienti e di sempre maggior livello qualitativo"

Il mondo degli affidamenti pubblici necessita sempre più di professionalità e conoscenza della sterminata normativa che ne regola il funzionamento. In questa direzione si sta da anni muovendo il Consorzio di Bonifica Veronese, che opera nella nostra provincia su una superficie di 160mila ettari, servendo ben 70 Comuni. I corsi d'acqua su cui il Consorzio effettua le manutenzioni sono 671 per una estensione di 2550 km mentre l'irrigazione gestita dall'ente che ha sede in strada della Genovesa a Verona si divide in strutturata a pioggia su 8.782 ettari serviti da 834 km di rete in pressione; strutturata a scorrimento su 25.313 ettari serviti da 1.841 km di canali ed irrigazione di soccorso su 53.786 ettari serviti da una rete di 1.990 km.

Già nel 2013 il Consorzio di Bonifica Veronese aveva ottenuto la certificazione di qualità ai sensi della normativa EN ISO 9001:2008 per le attività di "progettazione, espropriazione e direzione lavori nel settore delle opere di irrigazione, di bonifica e di difesa del suolo". A seguito però dell'emanazione del Decreto Legislativo n. 50/2016, che ha riordinato la disciplina dei contratti pubblici introducendo un sistema di qualificazione per le stazioni appaltanti che diventerà obbligatorio per procedere all'affidamento di servizi e forniture di importo superiore a 40.000 € e di lavori di importo superiore a 150.000 €, il Consorzio ha ritenuto opportuno estendere quella certificazione di qualità anche ai procedimenti di gara.

"Abbiamo pertanto predisposto un'apposita procedura per l'affidamento di lavori, servizi e forniture - spiega il Direttore Tecnico del Consorzio Ing. Andrea De Antoni - con indicazione precisa delle numerose attività da svolgere, differenziate con riferimento alle soglie di importo stabilite dalla norma, del personale addetto e delle relative responsabilità. La procedura è corredata da una accurata modulistica, necessaria per garantire il corretto adempimento delle varie attività, e prevede inoltre degli indicatori di risultato che, periodicamente verificati, offrono importanti indicazioni in merito all'efficacia e all'efficienza dei procedimenti attuati".

A seguito dell'audit effettuato il 26 gennaio dall'ente certificatore Dasa R?gister, che ha avuto esito positivo, il Consorzio di Bonifica Veronese è quindi ora anche qualificato per ogni attività di progettazione, espropriazione, direzione lavori e procedimenti di gara per l'affidamento di lavori, servizi e forniture nel settore delle opere ambientali, di irrigazione, di bonifica e di difesa del suolo.

"La decisione estendere la certificazione di qualità del nostro Consorzio di Bonifica - indica il Direttore Generale del Consorzio Ing. Roberto Bin - è finalizzata soprattutto a garantire al territorio dove operiamo servizi più efficienti e di sempre maggior livello qualitativo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento