rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Consiglio comunale, ancora mille dubbi sul traforo

Per il Pd non risolve i nodi della viabilit. La replica: "L'importanza si vedr pi avanti"

Si è chiuso il dibattito sul traforo durante la seduta del consiglio comunale di ieri sera, tuttavia permangono ancora molti dubbi. Per il consigliere del Pd Maria Luisa Albrigi “siamo di fronte ad una seconda Ca’ del Bue, che porterà alla realizzazione di un’opera enorme, costosa e, alla fine, inutile. Anche se il traforo risulta fondamentale per l’Amministrazione, credo sia necessario tenere in considerazione tutte le posizioni, per realizzare alla fine il miglior progetto possibile per la città ed il suo futuro”.

“Il traforo è veramente fondamentale per Verona – dichiara il consigliere Pd Orietta Salemi – è davvero l’atto amministrativo più importante per questa amministrazione o, piuttosto, è solo un grande progetto che peserà sulle tasche dei cittadini senza portare grandi vantaggi sulla loro mobilità? Siamo di fronte ad un’opera dai tempi biblici ed enormi costi, per questo, andavano tenute in considerazioni tutte le posizioni e suggerimenti possibili”.

“Infrastruttura di valenza strategica per la città – dichiara il consigliere Lista Tosi Alberto Zelger – la cui importanza non è calcolabile nell’immediato ma sarà visibile nel futuro. La realizzazione di una grande opera spaventa sempre all’inizio, ma la sua utilità finale è ben superiore alle difficoltà o disagi che nei prossimi anni dovranno affrontare i cittadini veronesi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale, ancora mille dubbi sul traforo

VeronaSera è in caricamento