Soldi e scuola. I consigli di Confcommercio e Adiconsum per risparmiare

In queste settimane le famiglie affrontano la spesa per il corredo scolastico. Alcuni suggerimenti su come valutare al meglio gli acquisti per l'anno scolastico in partenza

Si avvicina il primo giorno di scuola per migliaia di studenti veronesi e in queste settimane le famiglie affrontano la spesa per il corredo scolastico. Ali Confcommercio Verona e Adiconsum Verona informano i cittadini su come valutare al meglio gli acquisti dei libri di testo e di tutto quel che serve per la scuola, tramite alcuni semplici ma utili consigli.

Un esempio è quello di comprare i libri di testo quando la lista docenti, scelta e approvata dal consiglio di istituto, è confermata. Opportuno poi verificare quali siano i testi obbligatori e quelli semplicemente consigliati, ponendo attenzione alle offerte della grande distribuzione organizzata: possono essere economicamente vantaggiose ma a volte il servizio post vendita non è tempestivo come quello dei negozi specializzati che spesso garantiscono un migliore servizio e rapporto qualità prezzo.

Per chi si rivolge invece al mercato dell’usato è consigliabile verificare che l’edizione del libro sia aggiornata e che eventuali prodotti a corredo siano presenti e in buono stato. Se invece si acquista un testo nuovo occorre informarsi sui tempi di consegna: è già capitato che i libri siano arrivati a lezioni già iniziate.

Da ultimo non va dimenticato che i nuclei familiari hanno diritto ai buoni libro. Le domande per accedere ai buoni si possono già inoltrare. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli altri consigli pratici per risparmiare riguardano il corredo scolastico. Meglio fare una lista di quello che può ancora essere utilizzato e di quello che effettivamente bisogna acquistare. Nel caso di più figli, valutare se c’è qualcosa che si può passare da uno all’altro. L’uso dei quaderni con gli anelli può essere fonte di risparmio: mantenendo la stessa copertina, si rimuovono i vecchi fogli con gli appunti e si inseriscono quelli nuovi. Approfittare delle offerte, soprattutto per le confezioni grandi. Infine, un capitolo a parte merita la scelta dello zaino. Lo zaino oltre a rispondere a determinate caratteristiche ergonomiche, è un acquisto che può andare al di là dell’utilizzo strettamente legato all’ambito scolastico. La sua scelta va quindi ponderata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva App di biosorveglianza targata Veneto e Luca Zaia annuncia un'«ordinanza innovativa»

  • Lo studio a Negrar: «Minore è la quantità di virus, meno gravi i sintomi della malattia»

  • Ingannato dalla chiamata de Numero Verde della Banca: rubati soldi dal conto corrente

  • Nuova ordinanza a Verona contro il virus: le tre "aree" della città e tutti i divieti in vigore

  • Polemica su Crisanti, il professor Palù: «È un mio allievo esperto di zanzare»

  • Regioni contro il Dpcm, la lettera: «Chiusura ristoranti alle 23, cinema e palestre aperti»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento