menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Conquista una donna con problemi psicologici e le prosciuga il conto corrente

La vicenda si svolge nell'est veronese e viene a galla quando la vittima viene fermata per guida in stato di ebbrezza. Da lì emerge il quadro della situazione che ha dato il via alle indagini

Lui l'avrebbe conquistata e le avrebbe poi svuotato il conto corrente. La donna però ha seri problemi di psicologici e disturbi di personalità, tanto che è stato nominato un amministratore di sostegno. Siamo così arrivati all'accusa di circonvenzione d'incapace, con l'uomo che deve restare ad oltre 500 metri di distanza dalla compagna e non può nemmeno telefonarle.

Il nome dell'accusato non è stato fornito, anche per tutelare la 48enne che di lui si è innamorata e che ha visto il proprio conto svuotarsi in tre anni di relazione, per un totale di 250 mila euro. L'indagato, un uomo di 56 anni le cui iniziali sono D. B., in passato era già stato condannato a 17 mesi per usura, precisamente il 30 giugno 2011, e due giorni fa è stato senti dal gip Paolo Scotto di Luzio in merito alla vicenda. L'uomo afferma però di aver solamente gestito quei soldi, che sarebbero stati spesi per il mantenimento della donna e per pagare l'affitto della casa. Quel denaro però è il ricavato della vendita della casa di proprietà della presunta vittima, che è stata convinta dal 56enne a liberarsi dell'immobile. 

Ora la palla passa alla procura, che dopo aver sentito l'indagato, deve decidere se rinviarlo a giudizio o meno, anche perchè è stato accertato che sul conto della vittima non c'è più neanche un euro. 

Il tutto è iniziato in un paese dell'est veronese nel 2009, quando la donna veronese incontra D. B. che fin da subito si mostra interessato. Una volta che viene a galla la presenza di una casa di proprietà a San Bonifacio, D. B. convince la compagna a vendere ma ad intascare i soldi sarebbe stato proprio lui. La strana vicenda spunta agli occhi degli inquirenti quando fermano la donna alla guida in stato di ebbrezza e, in seguito ad alcuni controlli, vengono a sapere che dopo aver venduto la casa vive in un piccolo e sporco alloggio abbandonata a se stessa. A questo punto affiora il nome di D.B. come causa di tutto ciò, l'uomo però nega e sottolinea che pochi giorni prima avrebbe fatto dei bonifici a favore della compagna. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento