Pregiudicati e fuori di sé: coniugi malmenano e sputano addosso agli agenti

Gli agenti delle Volanti erano intervenuti in via Timavo a Verona, dove era stata segnalata una donna in lacrime che urlava, ma il loro tentativo di sedare un'accesa lite coniugale si sarebbe trasformato in un'aggressione

Gli agenti delle Volanti in via Timavo a Verona

Erano circa le 22.15 di domenica, quando gli agenti delle Volanti della Polizia di Stato di Verona sono intervenuti in via Timavo, in seguito ad una chiamata giunta al 113 che segnalava la presenza in strada di una donna che urlava in lacrime, chiedendo aiuto.

Arrivati sul posto, gli operatori hanno individuato subito la persona indicata: si trattava di B.S., 39enne di fatto senza fissa dimora, apparsa loro in evidente stato di alterazione psicomotoria, probabilmente causata dall’abuso di sostanze alcoliche e psicotrope.
Fin dall'inizio la donna avrebbe mostrato un atteggiamento aggressivo e agli agenti avrebbe riferito di essere scappata dal B&B in cui era ospite, dopo essere stata picchiata dal marito 48enne al culmine di un litigio. Così, insieme a B.S., i poliziotti si sono diretti alla struttura ricettiva, dove hanno trovato il marito 48enne, O.C., apparso ai loro occhi a sua volta alterato dal consumo di droga ed alcol. 

Dal loro incontro ha preso il via un nuovo violento diverbio, che non si è placato nonostante i tentativi dei 4 agenti intervenuti di riportare la calma. Per tutta risposta O.C. avrebbe aggredito i poliziotti, sferrando calci e manate, facendoli cadere a terra e proseguendo con il suo atteggiamento violento anche dopo essere stato immobilizzato. Anche la donna avrebbe iniziato a spintonare e colpire gli operatori, inveendo e sputando addosso agli stessi.

Al termine di una breve colluttazione, B.S. e O.C., entrambi con numerosi precedenti, sono stati arrestati per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale, e accompagnati in Questura per ulteriori accertamenti.
Nella mattinata di lunedì, all’esito del giudizio direttissimo, il Giudice ha convalidato l’arresto e disposto la misura dell’obbligo di presentazione quotidiana alla polizia giudiziaria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Regalo di Natale dal Governo per chi paga con bancomat e carte: cos'è il "cashback"?

  • Nuovi chiarimenti della Regione sull'ordinanza di Zaia: sì a camminate gruppi nordic walking

  • Il Veneto resta zona gialla, ora è ufficiale. Presidente Zaia: «Non abbassiamo la guardia»

Torna su
VeronaSera è in caricamento