Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Veronetta / Via Nicola Mazza

Inchiesta Cev. Il Tribunale del Riesame conferma i domiciliari per tre indagati

Si tratta del direttore del Consorzio Energia Veneto e di altre due figure coinvolte nell'indagine della Guardia di Finanza sugli appalti truccati per le forniture di energia

Il Tribunale del Riesame di Venezia ha respinto i ricorsi di tre dei cinque indagati dell'inchiesta Cev su presuti appalti pilotati del Consorzio Energia Veneto. A scriverlo è oggi, 10 febbraio, il quotidiano L'Arena, che spiega che gli indagati resteranno agli arresti domiciliari.

L'accusa per tutti è associazione a delinquere finalizzata alla turbativa d'asta. Resta dunque ai domiciliari Gaetano Zoccatelli, direttore del Cev e presidente della Vittoria srl, la società che guida la Global Service e la Global Power, risultate essere vincitrici degli appalti del Cev finiti nei controlli della Guardia di Finanza. Confermati i domiciliari anche per l'emissario di Zoccatelli, il commercialista Marco Libanora e Luciano Zerbaro, componente sia della Global Service che del Cev. 

La situazione degli altri indagati verrà presa in considerazione la prossima settimana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta Cev. Il Tribunale del Riesame conferma i domiciliari per tre indagati

VeronaSera è in caricamento