Davide Van De Sfroos al Teatro Ristori per l'evento OPEN Slidingdoors 2015

Sarà il cantautore dialettale lombardo Davide Bernasconi, in arte Davide Van De Sfroos, ad aprire la serata culturale sul tema del "confine" promossa dall'Ordine degli Ingegneri di Verona

Sarà il cantautore lombardo Davide Bernasconi, meglio noto al grande pubblico con il nome d'arte di Davide Van De Sfroos, ad aprire il prossimo 24 settembre al Teatro Ristori (dalle ore 18) i sette interventi che animeranno la serata culturale Talks Slidingdoors 2015, promossa dall'Ordine degli Ingegneri di Verona nell'ambito della rassegna Open.Ingegneri aperti alla città. Autore di numerose canzoni e ballate in dialetto (o lingua, secondo alcuni) tremezzino, Van De Sfroos si racconterà al pubblico veronese affrontando il tema del Confine, filo conduttore dell'evento, e, in chiusura di serata, proporrà alcuni brani significativi del proprio repertorio in un breve set acustico in solo, chitarra e voce.

Accanto a Van De Sfroos, a calcare il palco veronese, protagonisti dei nuovi linguaggi digitali, della cultura, della scienza, dell’architettura, dell’ingegneria e della filosofia che declineranno il tema attraverso la propria esperienza professionale e umana, con il mezzo espressivo a ciascuno più congeniale, in un susseguirsi incalzante di racconti nel segno della multidisciplinarietà.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Verona saranno presenti Derrick de Kerckhove, sociologo e teorico dell’intelligenza connettiva; Giuseppe Magro, ingegnere nucleare, ideatore della piattaforma social Q-cumber per la sostenibilità, selezionata dal governo inglese agli Start-Up Games di Londra nel 2012; Chiara Montanari, ingegnere, prima donna a guidare due volte una spedizione italo-francese in Antartide; Renato Kizito Sesana, missionario comboniano, giornalista e scrittore, fondatore di Koinonia, comunità cristiana presente nei più difficili slum dell'Africa; Remo Dorigati, architetto e ordinario di Progettazione Architettonica e Urbana alla Facoltà di Architettura-Società del Politecnico di Milano, tra i curatori del progetto di rigenerazione urbana che ha dato vita al Refettorio Ambrosiano, iniziativa di inclusione sociale realizzata in occasione di Milano Expo 2015 e Silvano Tagliagambe, professore emerito di Epistemologia del progetto al Dipartimento di Architettura dell’Università di Sassari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Partire da Verona: le info utili per come raggiungere l'aeroporto

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 10 al 12 luglio 2020

  • Perde il controllo della moto, esce di strada e muore sulla Transpolesana

  • Focolaio di Covid-19 a Verona: marito ricoverato e famiglia messa in quarantena

  • Omicidio Micaela Bicego, trovata mannaia nello zainetto della vittima

  • Morta tra le fiamme in auto dopo lo scontro: si indaga sulla dinamica

Torna su
VeronaSera è in caricamento