rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Cronaca

Confcommercio punta ai materiali bio nelle sagre

L'ente veronese: "Siamo stati i primi a proporre una legge regionale per manifestazioni cittadine"

Sulla richiesta di una proposta di legge regionale per mettere al bando le posate di plastica in occasione di feste e sagre, Confcommercio Verona sottoscrive e rilancia: "lo scorso maggio avevamo accolto con soddisfazione la decisione del sindaco Flavio Tosi di firmare l’ordinanza che ha reso obbligatorio, da giugno, l’utilizzo di materiali biodegradabili per asporto e consumazione di alimenti durante le manifestazioni temporanee su aree pubbliche nella nostra città. Ora auspichiamo l’estensione del provvedimento a tutto il Veneto".

"La nostra associazione – prosegue l'ente– è stata la prima a portare avanti questo tipo di richiesta: già alla fine del 2009 avevamo inviato una lettera all’amministrazione comunale con cui evidenziavamo come, in occasione del mercatino di Natale da noi promosso, fossero stati utilizzati piatti, bicchieri e posaterie biodegradabili, in un’ottica di rispetto dell’ambiente; nella missiva suggerivamo che questa modalità operativa diventasse indispensabile per ottenere l’autorizzazione ad organizzare eventi".

"Ci auguriamo dunque – conclude la nota di Confcommercio Verona – che questa modalità tesa a garantire il rispetto dell’ambiente venga estesa con apposita normativa anche agli altri Comuni facenti parte della provincia veronese e a tutta la regione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confcommercio punta ai materiali bio nelle sagre

VeronaSera è in caricamento