Rissa tra tifosi prima di Hellas-Roma, condannati i 21 ultras romanisti

Sei mesi di carcere con pena sospesa per 20 supporter giallorossi, mentre per uno la condanna è di un mese più severa perché recidivo. Le accuse: rissa aggravata e detenzione di oggetti atti ad offendere

Gli oggetti usati nella rissa e sequestrati dalla polizia

Condannati per rissa aggravata e detenzione di oggetti atti ad offendere. Questa la sentenza, riportata da TgVerona, per i 21 ultras della Roma arrestati in seguito agli scontri con i tifosi dell'Hellas Verona del 4 febbraio scorso.

La condanna è arrivata ieri, 30 novembre, nel tribunale di Verona. Sei mesi di carcere con pena sospesa per 20 ultras, mentre per uno la condanna è di un mese più severa perché recidivo.

La rissa durò pochissimo per il tempestivo intervento della polizia. Gli ultras romanisti furono subito arrestati dopo un breve inseguimento, mentre i supporter gialloblu furono identificati grazie alle immagini delle telecamere e poi denunciati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Regalo di Natale dal Governo per chi paga con bancomat e carte: cos'è il "cashback"?

  • Nuovi chiarimenti della Regione sull'ordinanza di Zaia: sì a camminate gruppi nordic walking

Torna su
VeronaSera è in caricamento