Rissa tra tifosi prima di Hellas-Roma, condannati i 21 ultras romanisti

Sei mesi di carcere con pena sospesa per 20 supporter giallorossi, mentre per uno la condanna è di un mese più severa perché recidivo. Le accuse: rissa aggravata e detenzione di oggetti atti ad offendere

Gli oggetti usati nella rissa e sequestrati dalla polizia

Condannati per rissa aggravata e detenzione di oggetti atti ad offendere. Questa la sentenza, riportata da TgVerona, per i 21 ultras della Roma arrestati in seguito agli scontri con i tifosi dell'Hellas Verona del 4 febbraio scorso.

La condanna è arrivata ieri, 30 novembre, nel tribunale di Verona. Sei mesi di carcere con pena sospesa per 20 ultras, mentre per uno la condanna è di un mese più severa perché recidivo.

La rissa durò pochissimo per il tempestivo intervento della polizia. Gli ultras romanisti furono subito arrestati dopo un breve inseguimento, mentre i supporter gialloblu furono identificati grazie alle immagini delle telecamere e poi denunciati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'8 all'11 novembre 2019

  • Terribile frontale tra auto e camion nella notte: perde la vita un 34enne

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

  • Accoltellamento a Verona, un uomo in ospedale: caccia agli aggressori

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

Torna su
VeronaSera è in caricamento