Violenze e sevizie sessuali, coppia condannata: 11 anni a lui, 6 alla moglie

Sono arrivate le sentenze per Mirko Altimari e Giulia Buccaro, i due coniugi accusati di aver attirato con annunci per la ricerca di una baby sitter tre giovani e di averle poi condotte in zone isolate per stuprarle

La coppia condannata dal tribunale

È arrivata una prima condanna per la coppia che il 14 gennaio dell'anno scorso fu arrestata per aver sequestrato e violentato una ragazza di 21 anni. Le successive indagini fecero poi emergere altri due casi simili, sempre con al centro la coppia di veronesi. In totale, dunque, tre regazze. Tre giovani che avevano risposto ad un annuncio pubblicato da marito e moglie in cerca di una baby sitter. Solo che l'uomo e la donna, Mirko Altimari e Giulia Buccaro, avevano creato quell'annuncio per un altro scopo. I due avrebbero, infatti, attirato le giovani nella loro auto per poi portarle in zone isolate, dalle parti di Poiano. Lì, si sarebbero consumati gli stupri di Altimari con complicità della moglie. Le vittime sarebbero state tenute sotto minaccia con il taglierino e poi spogliate, fotografate e filmate. Foto e video servivano alla coppia per minacciare ulteriormente le vittime. In caso di denuncia, il materiale sarebbe stato pubblicato su internet. Un minaccia che non ha funzionato con la 21enne che poi si è rivolta alla polizia, dando il via agli arresti e alle indagini.

Nel processo, celebrato con rito abbreviato, i due imputati si sono difesi dicendo che non si trattava di stupro ma di sesso consenziente a pagamento. Mentre per l'accusa, la coppia era da condannare. E infatti, è stata condannata. Come riportato da TgVerona, Mirko Altimari è stato condannato a 11 anni di reclusione, mentre per Giulia Buccaro la pena decisa è di 6 anni e 8 mesi. Inoltre, le tre vittime che si sono costituite parte civile nel processo hanno ottenuto un risarcimento di 15mila euro ciascuna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • La zona "gialla plus" di Zaia peggio di quella arancione? Commercianti aperti, senza clienti

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Coronavirus, a Verona tornano a salire i ricoveri in terapia intensiva

Torna su
VeronaSera è in caricamento