menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carabinieri di Pastrengo

Carabinieri di Pastrengo

Pastrengo, tenta di eludere una condanna e finisce agli arresti domiciliari

Un uomo originario di Belluno aveva richiesto, come misura alternativa alla detenzione, lo svolgimento di servizi socialmente utili in una ditta in provincia di Brescia. Ma questa azienda non esisteva

Aveva chiesto di espiare la propria pena attraverso l'affidamento in prova ai servizi sociali, dichiarando di avere la disponibilità di un contratto di lavoro in un'azienda bresciana. Solo che questa ditta non esisteva e per questo un cittadino bellunese residente a Pastrengo è stato arrestato dai carabinieri e sottoposto agli arresti domiciliari.

Le iniziali del nome dell'arrestato sono G.G. ed è un uomo del '63. Nel marzo scorso, G.G. era stato condannato a sei mesi di reclusione per una violazione degli obblighi di assistenza familiare commessa tra il marzo 1999 e il settembre 2007 a Belluno. Dopo la condanna, l'uomo ha richiesto, come misura alternativa alla detenzione, lo svolgimento di servizi socialmente utili in una ditta in provincia di Brescia. Ma prima di concedergli questa opportunità, l'autorità ha chiesto ai carabinieri di Pastrengo di svolgere degli accurati accertamenti. E proprio i militari hanno appurato che l'azienda dove G.G. avrebbe dovuto svolgere i servizi sociali era inesistente.

Scoperto il tentativo di eludere la condanna, i carabinieri hanno comunicato tutto all'autorità giudiziaria, sottolineando anche la pericolosità sociale del cittadino bellunese, già gravato da precedenti di polizia per associazione per delinquere finalizzata alla truffa. A quel punto, il Tribunale di Belluno ha negato la concessione dell'affidamento in prova, emettendo l'ordinanza di sottoposizione alla misura della detenzione domiciliare. E dopo lunge ed accurate ricerche, i carabinieri di Pastrengo hanno potuto individuare ed arrestare G.G..

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento