menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Comune presenta il conto alla Rai: non è stata pagata la cabina in tribuna stampa

La concessione era scaduta al termine dello scorso campionato di calcio ma l'emittente televisiva non solo non l'ha rinnovata ma non ha neppure pagato il corrispettivo a Palazzo Barbieri, che ora intendere battere cassa

Il Comune di Verona ha inviato alla Rai, emittente televisiva nazionale, una richiesta di pagamento per un debito rimasto insoluto. La Radio Televisione Italiana di via Mazzini infatti, nonostante la concessione fosse scaduta al termine della scorsa stagione calcistica, ha continuato ad occupare allo stadio Bentegodi, la cabina destinata ai telecronisti e dei locali adibiti a deposito e magazzino. A dare la notizia è il Corriere.it, che sottolinea il fatto che, oltre ad aver lasciato scadere la relativa concessione, la televisione di stato non abbia neppure pagato il corrispettivo per l'utilizzo della struttura di proprietà dell'amministrazione comunale scaligera. 

Nell'oggetto della richiesta compare infatti la frase: "Richiesta di assolvimento debito pregresso dovuto a indennità da occupazione senza titolo non corrisposte dal 21 maggio 2013 al 20 maggio 2014". La Rai quindi dopo un anno non avrebbe ancora saldato il conto con Palazzo Barbieri, che ha dato il via alla richiesta di pagamento. Sempre come afferma il Corriere.it, l'emittente televisiva dovrebbe sborsare 3.648 euro "per l’occupazione effettuata senza titolo, nel periodo annuo dal 21 maggio 2013 al 20 maggio 2014, del locale D e della cabina per i telecronisti all’interno dello stadio comunale Bentegodi".
La vicenda prende il via il 4 agosto 2010, quando le due parti s'incontrano per la stipula del contratto, che prevede l'utilizzo da parte di Rai di locali del Bentegodi: la cabina dei cronisti in tribuna, più depositi e magazzini per le attrezzature. Tutto in cambio di un canone concessorio di 506,32 euro mensili. Il Corriere riporta poi una nota del Comune di Verona che asserisce: "Bisogna dunque chiedere alla Rai l’assolvimento del debito pregresso dovuto a indennità relativa a tale occupazione di spazi comunali protrattasi in assenza di titolo concessorio calcolata sulla base di 304 euro mensili". 
Ora la palla passa all'emittente di via Mazzini. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento