rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Cronaca Palù / Via Giuseppe Verdi

Approvata una mozione per il controllo dell'immigrazione nel comune di Palù

Verifiche sui numeri dei profughi eventualmente da ospitare, sulle condizioni sanitarie e igieniche delle strutture ospitanti e sui contributi finalizzati all'accoglienza. Sono alcune delle misure contenute nella mozione approvata in Consiglio

Dopo il caso di Roverchiara, questa volta è toccato al Comune di Palù votare un mozione, e approvarla, che sia in grado di limitare e controllare l'arrivo dei profughi nel territorio di sua competenza. Il provvedimento è il frutto di una proposta proveniente dalla lista di minoranza "Continuiamo il cambiamento", facente riferimento a Francesco Farina che di Palù è peraltro già stato anche sindaco.

Inizialmente all'interno della mozione erano contenute anche la richiesta di dimissioni rivolta al Ministro dell'Interno Angelino Alfano e l'invito alla cittadinanza di non accogliere i profughi. Questi punti sono successivamente stati emendati dalla maggioranza in Consiglio che tuttavia ha comunque approvato la mozione, all'interno della quale si chiede soprattuto chiarezza in merito ai numeri di migranti da accogliere, controlli costanti sulle condizioni igienico sanitarie delle strutture che dovranno eventualmente ospitare i profughi e la massima trasparenza nella gestione dei contributi a loro destinati. Il provvedimento rivendica inoltre la possibilità per l'amministrazione comunale di costituirsi "parte civile", nel caso in cui si verifichino episodi di violenza o criminalità causati dagli stessi richiedenti asilo. Come riferitto dall'Arena, la votazione si è svolta con libertà di coscienza per i membri della maggioranza, a fronte del fatto che lo stesso sindaco Brigo ha rilevato la condivisibilità di molti dei punti contenuti nella mozione. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvata una mozione per il controllo dell'immigrazione nel comune di Palù

VeronaSera è in caricamento