menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dopo 7 anni di lotta, si conclude lo scontro tra Palazzo Barbieri e maestre

Il Comune di Verona e tutte le rappresentanze sindacali coinvolte, hanno siglato l’accordo definitivo d’intesa per la chiusura della vertenza "da troppo tempo pendente sulla serenità lavorativa delle maestre”

Siglato dal Comune di Verona e da tutte le rappresentanze sindacali coinvolte, dopo 7 anni di duro confronto legale, l’accordo definitivo d’intesa per la chiusura della vertenza relativa alle maestre.
“Un traguardo amministrativo-gestionale importante che conclude, con il consenso unilaterale tra le parti in causa, una vertenza legale complessa e da troppo tempo pendente sulla serenità lavorativa delle maestre”. Questo il commento dell’assessore all’Istruzione e al Personale Stefano Bertacco che, sull’autorizzazione di sottoscrizione definitiva dell’intesa espressa dalla Giunta lo scorso 22 settembre, precisa: “È una decisione che sancisce ufficialmente un impegno preso già in campagna elettorale e che, a solo pochi mesi dall’insediamento della nuova Amministrazione, porta alla risoluzione di un problema divenuto pesante per l’Ente”.

L’intesa riconosce, al solo personale insegnante della Scuola comunale dell’Infanzia già in servizio al 31 dicembre 2009: il mantenimento delle modalità lavorative individuate dal contratto del ‘Comparto Scuola’ del giugno 1997; il riconoscimento degli scatti di anzianità avvenuti, secondo le modalità dall’ultimo CCNL Comparto Scuola del 2014; l’assegnazione, per gli anni dal 2011 al 2017, dei premi di produzione.
Al personale assunto a partire dal 1° gennaio 2010, invece, resta applicata integralmente la disciplina indicata dal contratto degli Enti Locali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento