menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Casa colonica del Saval, via libera in commissione ad una perizia tecnica

Il consigliere comunale PD Federico Benini è però preoccupato: "L'amministrazione comunale si è detta aperta a qualunque soluzione, anche alla vendita"

Una perizia tecnica sull'agibilità della struttura, in modo da avere anche un'idea di quanto denaro serva per restaurarla. È questa la decisione presa dalla quarta commissione consiliare del Comune di Verona sulla casa colonica del Saval. Un problema sollevato dal consigliere del Partito Democratico Federico Benini e di cui l'amministrazione ha dimostrato di volersi occupare.

"L'amministrazione comunale però si è detta aperta a qualunque soluzione, anche alla vendita". Questa è la preoccupazione del consigliere Benini, che ritiene la cessione del casale una scelta sbagliata dato che il Saval "soffre la mancanza di spazi di aggregazione per giovani ed anziani". Insomma, l'esponente PD vorrebbe che l'amministrazione pubblica, proprietaria dell'immobile, investisse dei soldi per il recupero dello stabile in modo da poterlo poi trasformare in un centro anziano, oppure in un asilo nido, ma si parla anche di un ostello o di un punto di aggregazione per i giovani. Insomma, recuperare una parte del patrimonio comunale per metterla a disposizione dei cittadini. Tutto sta nel capire se, come si dice, "il gioco vale la candela" e cioè se l'investimento richiesto per il restauro non sia troppo oneroso per i benefici poi arrecati alla collettività.

Se l’amministrazione o il presidente della circoscrizione non sono in grado o non hanno il tempo per ascoltare e raccogliere le richieste, mi farò carico io di girare tra le associazioni del quartiere per capire la disponibilità ad investire sulla casa colonica - conclude Federico Benini - In relazione all'esito della perizia si aprono due scenari: se la struttura portante verrà valutata in buone condizioni la casa può essere subito assegnata ad una associazione che si faccia carico della sua sistemazione in cambio di una concessione gratuita. Se invece la struttura portante verrà valutata in cattive condizioni sarà necessario mettere a bilancio un intervento di riqualificazione a carico del Comune con tempi molto più lunghi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento