Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Piazza dell'Erbe

Cittadini sul piede di guerra: "VeroCentro" raccoglie adesioni

Il comitato del centro storico continua ad ingrossare le proprie file, i residenti del capoluogo scaligero infatti hanno sempre più voglia di dire la propria sulle questioni di vivibilità urbana

Un periodo decisamente positivo quello che sta affrontando il comitato dei cittadini "VeroCentro", organismo indipendente che da sempre combatte per la qualità della vita nel centro di Verona, combattendo le sue battaglie sul fronte traffico, vivibilità, sicurezza e organizzazione urbana. Da due settimane, infatti, sabato e domenica il banco di "VeroCentro" è stato allestito in piazza Erbe, dove non ha mancato di raccogliere anche altre cinquanta adesioni.

PRONTI A COMBATTERE - Si dichiara molto soddisfatto Adriano Merlini, presidente di "VeroCentro", che spiega come ormai ci sia molta attenzione riguardo i problemi che solleva il suo comitato. Per Merlini battaglie come quella contro il traffico selvaggio non lasciano più indifferenti i residenti, e c'è molta voglia di dire la propria. C'è chi chiede telecamere di controllo e finestre di apertura al transito differenti, ma a tenere banco in questi giorni è soprattutto il bilancio sulla pedonalizzazione di parte della Ztl, che ha archiviato ieri il suo secondo fine settimana d'attuazione. Per il comitato l'idea di bloccare al traffico  certe aree non è affatto sbagliata, a mancare è invece una "visione d'insieme" che tenga conto anche delle necessità dei cittadini che abitano proprio in quelle strade e che, come tutti, devono andare al lavoro e trovare parcheggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cittadini sul piede di guerra: "VeroCentro" raccoglie adesioni

VeronaSera è in caricamento