Cronaca

Colto da un malore al ristorante, un anziano viene rianimato da un agente

Il poliziotto non era in servizio e si è recato al locale di Mezzane di Sotto con la propria famiglia, quando un 83enne è finito a terra privo di conoscenza, dopo aver avuto alcune difficoltà respiratorie

Una volta udite le sue grida d'aiuto, non ha esitato neppure un momento ad intervenire: lo scorso 3 giugno, a Mezzane di Sotto, un agente di Polizia libero dal servizio ha salvato la vita a un anziano.

Il poliziotto, in servizio presso l’Ufficio Volanti della Questura di Verona, mentre si trovava con i familiari all’interno di un ristorante, si è accorto che, improvvisamente, un signore anziano iniziava ad accusare un malore accompagnato da difficoltà respiratorie.
In pochi attimi, tra il panico generale, le condizioni dell’uomo si sono aggravate e questo è caduto a terra.
Accorso in suo aiuto, l'ispettore ha notato che l'uomo riverso sul pavimento era cianotico e incosciente. Verificata l’assenza di battito, ha iniziato a praticare le manovre di rianimazione cardiopolmonare e grazie al massaggio cardiaco, in pochi minuti, il pensionato è riuscito ad espellere un boccone di cibo, probabile causa del blocco respiratorio, e a riprendere conoscenza.

L’83enne, fuori pericolo di vita, è stato accompagnato dal personale sanitario precedentemente allertato all’ospedale di San Bonifacio dal quale, dopo gli accertamenti clinici necessari, è stato dimesso.
Provvidenziale è stato quindi l'intervento del poliziotto, che ha capito subito cosa stava accadendo e non ha esitato a praticare sull’anziano le manovre necessarie alla disostruzione delle vie aeree, competenze acquisite tramite specifici corsi di primo soccorso a cui gli agenti della Questura di Verona si sottopongono periodicamente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colto da un malore al ristorante, un anziano viene rianimato da un agente

VeronaSera è in caricamento