rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Colti in flagrante mentre rubano gasolio, arrestati

Nel 2010 nel basso Garda sono stati oltre 200mila i litri di carburante sottratti illegalmente

Un fenomeno che spesso passa in sordina, ma che nel lungo periodo è caratterizzato da numeri ingenti. Mettendo in fila le varie denunce, si scopre che sono oltre 200mila i litri di gasolio rubato nel 2010 nel basso Garda alle imprese edili del luogo. La compagnia dei carabinieri di Peschiera del Garda ha quindi deciso di mettere in atto delle operazioni notturne in borghese per porre un freno al fenomeno. Negli ultimi giorni sono finiti nella rete delle forze dell'ordine, in due operazioni distinte, cinque persone. Due ladri, Varga Tamos e Csaki Janos, entrambi di origine ungherese, sono finiti in manette a Bussolengo, i restanti tre, Marcel Stanescu, Capatina Laurentiu e un minorenne, di origine romena, sono stati colti in flagrante a Peschiera del Garda.

Un "business" remunerativo, quello del gasolio. I malviventi aspettano l'arrivo della notte per intrufolarsi nelle imprese edili e fare mambassa di carburante. Ma oltre al danno spesso c'è anche la beffa. Perché se il colpo per qualche motivo va a vuoto sfogano la frustrazione sui mezzi parcheggiati nei capannoni. Sfasciando trattori, escavatori o altri veicoli. Negli ultimi quattro mesi, complice anche la maggiore attenzione dei militari dell'Arma, il fenomeno sembra in forte flessione. In attesa dell'estate, quando senza un motivo preciso si blocca del tutto.

"Molti imprenditori lasciano poco gasolio nei macchinari durante il fine settimana - spiega il comandante della compagnia di Peschiera del Garda Mario Marino - noi ci stiamo impegnando a fondo. In altre occasioni altri malviventi sono riusciti a scappare, ma ora sanno che le nostre antenne sono dritte".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colti in flagrante mentre rubano gasolio, arrestati

VeronaSera è in caricamento