menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Gmaps

Foto Gmaps

Prima cerca di rubare al Coin e poi si oppone con violenza all'arresto

È un ragazzo del '92 proveniente dalla Libia ed è accusato del tentato furto aggravato al Coin di via Cappello e resistenza a pubblico ufficiale

Ieri sera, 13 dicembre, i carabinieri del Radiomobile di Verona hanno arrestato un soggetto proveniente dalla Libia classe '92, senza fissa dimora e pluripregiudicato.

I militari sono stati allertati dalla responsabile del negozio Coin di via Cappello che aveva trovato il ragazzo mezzo nudo in magazzino mentre stava indossando vestiti a cui aveva strappato l'antitaccheggio. La sua intenzione era quella di nasconderli per poi darsi alla fuga.

I capi asportati dagli espositori sono 10, per un valore di circa 1000 euro.

Il giovane ha usato delle grucce per tenere lontani sia i responsabili del negozio sia i carabinieri intervenuti, per poi tentare di scappare dalla porta di sicurezza. Ciò non è avvenuto perché è stato bloccato prontamente dai militari.

Il suo comportamento violento è continuato nell'auto di servizio, dove calciava le portiere e gridava in arabo, e in caserma dove continuava ad essere ingestibile, forse per effetto di sostanze stupefacenti.

Arrestato per tentato furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale, stamattina è stato sottoposto alla misura dell'obbligo di firma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento