Scovato tra i clienti di un ostello, doveva ancora scontare la sua pena

Un controllo eseguito dai carabinieri della compagnia di Legnago, ha permesso di scoprire che sull'uomo pendeva un provvedimento restrittivo emesso dalla Procura della Repubblica presso il tribunale di Pistoia

Una pattuglia dei carabinieri di Legnago

Sulla sua testa pendeva un provvedimento restrittivo emesso dalla Procura della Repubblica presso il tribunale di Pistoia e quando i carabinieri lo hanno scovato, per lui si sono spalancate le porte del carcere. 
Nella mattinata di giovedì, il nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Legnago ha eseguito in controllo delle persone che alloggiavano all'Ostello Adige, trovando tra loro D.A.R.. Una volta identificato, è emerso che il cittadino romeno doveva scontare una pena di 1 anno, 9 mesi e 12 giorni di reclusione per furto aggravato e rapina aggravata, in concorso, commessi a Pistoia nel 2011 e 2007. 
Dopo le formalità di rito dunque, è stato portato a Montorio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Artigiano muore folgorato in strada mentre lavora: inutili i soccorsi del 118

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Trovano un vero arsenale nella sua casa: 42enne finisce in manette

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

  • Tocca con la motosega i cavi dell'alta tensione: non c'è stato scampo per il 46enne

Torna su
VeronaSera è in caricamento