menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torri del Benaco. Cittadini arrabbiati per l'ordinanza contro l'urina dei cani

Il sindaco chiede di pulire tutte le feci, non solo quelle solide. Alcuni cittadini hanno lasciato a casa il proprio animali, altri chiedono più aree attrazzate

Un'ordinanza che ha scatenato le proteste e che fa discutere tutti i cittadini e i turisti di Torri del Benaco. Il sindaco del comune veronese Stefano Nicotra vuole che i padroni che portano a spasso il proprio cane raccolgano tutte le deiezioni dell'animale, anche l'urina, senza però specificare come.

C'è chi ha proposto con ironia di far indossare i pannolini ai cani, o peggio ancora dei cateteri, e chi, al quotidiano L'Arena, non nasconde il suo disappunto dietro un sorriso e chiede al primo cittadino di spiegare ai proprietari dei cani come devono comportarsi. Alcuni per non correre rischi, hanno lasciato a casa il proprio amico a quattro zampe, altri li tengono in braccio. E altri ancora chiedono multe più salate per chi non raccoglie le feci solide dei cani, ignorando l'urina. 

Infine, ci sono cittadini che chiedono seriamente più aree attrezzate per i cani o almeno, simpaticamente, dei bagni pubblici riservati agli animali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento