rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Porto San Pancrazio / Via Nicolò Giolfino

Cisl: "Gesto inaccettabile e inaudito". Uil: "Contribuenti esasperati"

Anche il segretario generale dell'Ugl Giovanni Centrella si esprime sull'episodio: "Una traccia visibile della violenza sotterranea che c'è nel Paese e che si nutre della crisi"

Sul luogo dell'esplosione sono arrivati i rappresentanti delle organizzazioni sindacali, che hanno espresso la loro solidarietà ai lavoratori di Equitalia e la loro ferma condanna verso questo atto di violenza.

"La speranza è che questo gesto sia stato compiuto da un matto, - ha detto il segretario generale della Cisl Massimo Castellani - perchè è inaccettabile e inaudito che si prendano di mira i luoghi di lavoro. La tutela dei lavoratori - ha aggiunto Castellani - è sacrosanta, i dipendenti di Equitalia non fanno altro che applicare le leggi".

Della stessa opinione Lucia Perina, segretario provinciale della Uil, che però richiama anche l'attenzione sulle motivazioni che posso condurre ad un simile gesto date dall'attuale situazione del Paese: "Un atto gravissimo che va totalmente censurato. Tuttavia non va sottovalutata l’esasperazione in cui si trovano molti contribuenti. In questa situazione lo Stato deve intervenire tenendo conto dell’emergenza che deve affrontare chi magari è rimasto senza lavoro e non riesce a far fronte al pagamento delle tasse"

“Per fortuna si è evitato il peggio ma resta un episodio molto grave”. Commenta così Giovanni Centrella, il segretario generale dell’Ugl,  nel corso del suo intervento al Consiglio Nazionale della Federazione delle Comunicazioni, l’esplosione di un ordigno davanti alla sede di Equitalia a Verona, esprimendo anche “solidarietà nei confronti dei lavoratori”. Secondo Centrella “si tratta di un’ennesima traccia fin troppo visibile della violenza sotterranea che c'è nel Paese e che si nutre della crisi economica, morale e sociale, con la quale ognuno di noi nel proprio ambito deve misurarsi quotidianamente”. Per questo motivo “tutte le forze sociali, politiche e di governo devono unirsi per condannare simili episodi e collaborare fattivamente al fine di costruire un futuro migliore per il Paese, - conclude Centrella - affinchè qualsiasi tentativo o strategia di violenza e di intimidazione vengano isolati e posti nell’impossibilità di colpire cittadini, lavoratori e istituzioni”.

ESPLODE UN ORDIGNO DAVANTI ALLA SEDE DI EQUITALIA DI VIA GIOLFINO

 

 

 

 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cisl: "Gesto inaccettabile e inaudito". Uil: "Contribuenti esasperati"

VeronaSera è in caricamento