Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Montorio / Via Lanificio

Il Circolo Primo Maggio sotto l'attacco dei vandali: migliaia di euro di danni

Il punto di aggregazione di Montorio, dove sia anziani che giovani si ritrovano, ha subito numerosi raid notturni che si sono intensificati nelle ultime settimane e che hanno causato una situazione di degrado

Già da qualche mese il Circolo Primo Maggio di Montorio è stato bersaglio di atti vandalici, ma nelle ultime settimane questi raid si sono intensificati, per la disperazione dei gestori del circolo. Nelle ultime settimane infatti alcuni teppisti hanno imbrattato lo scivolo per bambini, rotto delle sedie, buttato bottiglie in pezzi sulla pista da Bmw, rovinato i tavoli con intagli e scritte, lasciato chiodi nel parco e ricoperto i muri di scritte ingiuriose. 
Sulle pagine de L'Arena, è il presidente del Circolo Ercole Fiorini a descrivere la situazione: "Succede già da qualche mese ma nelle ultime settimane i danneggiamenti si sono intensificati. Forse con la fine delle scuole i ragazzi sono annoiati, ma non è rovinando i beni pubblici che ci si diverte. Non ne possiamo più, succede quasi ogni notte: noi ci impegniamo per dare un buon servizio alla comunità e poi questi teppistelli senza rispetto o educazione continuano a imbruttire un luogo che è di tutti". 
Questo luogo di aggregazione richiama a sé generazioni diverse, essendo adatto ad ospitare sia una partita a carte, che una sfida a pallone. I responsabili sembrano essere proprio dei giovanissimi, come testimonierebbero i filmati delle telecamere di videosorveglianza: "Abbiamo le riprese e stiamo raccogliendo tutto il materiale - prosegue Fiorini sempre sulle pagine de L'Arena -. Ho infatti già parlato con le forze dell'ordine, che mi hanno consigliato di portare loro tutte le prove, per poter poi far la denuncia. E se queste incursioni notturne continueranno, la sporgerò. Mi spiace denunciare dei ragazzi giovani, per questo mi appello anche ai loro genitori. Le riprese dimostrano che entrano al Circolo scavalcando la siepe a notte fonda. L'ultima incursione era alle 3.30 del mattino, ma le famiglie non si accorgono che i loro figli minorenni sono in giro a queste ore?". 
I danni accomulati finora inizierebbero inoltre a raggiungere cifre ragguardevoli: "Parliamo di alcune migliaia di euro per ripulire i muri, cambiare i tavoli e le sedie, far tornate il Circolo un luogo bello in cui stare, non una zona degradata". 
Sempre sulle colonne del quotidiano veronese, Andrea Businaro, presidente della Scuola della bicicletta che gestisce la pista da Bmx del quartiere, rincara la dose contro i blitz notturni avvenuti negli ultimi tempi: "Abbiamo trovato i vetri di decine di bottiglie di birra sparsi sulla pista, dove poi i bambini corrono e vanno in bici, col rischio che qualcuno si ferisse seriamente, oltre che di avere le biciclette danneggiate. Avevamo anche una piccola casetta, che usavamo come rimessa e sulle cui pareti affiggevamo locandine che pubblicizzavano iniziative di beneficenza, ma ogni volta che le ridipingevamo, le trovavamo di nuovo imbrattate, alla fine abbiamo deciso di buttarle giù. Questa mancanza totale di rispetto ci lascia senza parole"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Circolo Primo Maggio sotto l'attacco dei vandali: migliaia di euro di danni

VeronaSera è in caricamento