rotate-mobile
Cronaca San Michele / Via San Michele

Terza dose anti Covid, parere favorevole di Aifa per anticiparla a 5 mesi. Speranza: «Vacciniamoci tutti»

«La dose di richiamo è cruciale per proteggere meglio noi e chi ci sta accanto», ha dichiarato il ministro della Salute Roberto Speranza

«La dose di richiamo è cruciale per proteggere meglio noi e chi ci sta accanto. Dopo l’ultimo parere di Aifa sarà possibile farla a 5 mesi dal completamento del primo ciclo. Vacciniamoci tutti per essere più forti». Lo scrive oggi, martedì 23 novembre, via social il ministro della Salute Roberto Speranza, dando così conferma di quanto emerso già nella serata di ieri dopo che si era tenuto il confronto tra il governo ed i presidenti di Regione.

Finora la somministrazione delle cosiddette "terze dosi" era stata raccomandata in un pregresso parere dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) dopo sei mesi dal ricevimento della seconda dose, o per meglio dire dal completamento del ciclo primario di vaccinazione, avvenuto eventualmente anche con una singola dose. In funzione anche della fase di recrudescenza epidemica che sta attraversando il nostro Paese, la stessa Aifa è stata dunque chiamata ad esprimersi nuovamente circa la possibilità di anticipare la "terza dose" cosiddetta a cinque mesi dall'ultima ricevuta.

Dato il parere favorevole ad anticipare la "terza dose" di un mese, chi abbia ricevuto l'ultima somministrazione, ad esempio, a luglio potrà così riceverla già tra dicembre 2021 e gennaio 2022. Si tratta di un'ampia e differenziata coorte di cittadini che vanno dai sessantenni e settantenni vaccinati ancora inizialmente con Astrazeneca e che quindi avevano avuto la seconda dose di richiamo con tempi più lunghi e che era caduta appunto tra giugno e luglio scorsi, al pari anche dei più giovani quarantenni che, pur spesso vaccinati con Pfizer e Moderna hanno completato il ciclo sempre durante l'estate.

Ad oggi, va ricordato che le "terze dosi" possono essere prenotate da persone dai 40 anni di età in su, ma anche dai soggetti con elevata fragilità motivata da patologie concomitanti o preesistenti, per chi esercita professioni sanitarie ed operatori di interesse sanitario. La prenotazione per chi vive a Verona ed in provincia può essere effettuata all'apposito link dell'Ulss 9 Scaligerahttps://www.aulss9.veneto.it/index.cfm?action=mys.page&content_id=1935. Non è necessario per effettuare la prenotazione che siano già trascorsi i sei, o d'ora in avanti i cinque mesi dall'ultima somministrazione, poiché la prenotazione può già essere effettuata e sarà il sistema informatico ad indicare la prima data utile e disponibile calcolando adeguatamente i tempi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terza dose anti Covid, parere favorevole di Aifa per anticiparla a 5 mesi. Speranza: «Vacciniamoci tutti»

VeronaSera è in caricamento