rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca

Rischio chiusura per 27 uffici postali, la Provincia scrive al direttore Bedendo

"I piccoli comuni della zona montana o periferica – spiega Ivan Castelletti, consigliere provinciale della Lega Nord - sarebbero penalizzati da un disservizio che proprio non ci serve"

Il gruppo consiliare della Lega Nord in Provincia ha presentato una mozione per chiedere un intervento dei sindaci e dell’amministrazione provinciale per evitare la chiusura degli uffici postali. È  stata inoltre presentata la formale richiesta di convocare in Provincia il Direttore delle Poste Italiane Gianfranco Bedendo. L’ipotesi della chiusura di 27 uffici postali preoccupa molto gli amministratori dei paesi interessati.

“Il taglio degli uffici postali in molti piccoli comuni della Provincia, rappresenta un servizio in meno di cui molti cittadini sentirebbero la mancanza, soprattutto nelle frazioni e per gli anziani. Le poste sono un servizio primario - ha spiegato Ivan Castelletti, consigliere provinciale della Lega Nord - perdere questo servizio sarebbe pesante. Negli ultimi anni, sapevamo che c'erano dei problemi di bilancio e si è parlato anche di un possibile intervento dei Comuni, a sostegno del servizio”.

“Sicuramente la chiusura andrebbe a determinare un grave disservizio. I piccoli comuni della zona montana o periferica – spiega Castelletti-  sarebbero ulteriormente penalizzati. E soprattutto sarebbero penalizzati anche i residenti perché queste chiusure porteranno ad ulteriori intasamenti degli uffici postali centrali”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rischio chiusura per 27 uffici postali, la Provincia scrive al direttore Bedendo

VeronaSera è in caricamento