rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Chiusura di Bpw Italia, l'azienda critica Borghesi

Sironi, direttore generale della multinazionale: "E' falso che lasciamo a casa 120 persone"

“Bpw Italia non ha mai affermato di voler chiudere i propri impianti italiani”. Questa la risposta del direttore generale della multinazionale Massimo Sironi all’accusa che, lo scorso 4 giugno, avevano lanciato gli esponenti dell’Italia dei Valori, Maurizio Zipponi, Massimo Donadi e Antonio Borghesi. I diepietristi avevano accusato la multinazionale tedesca di aver deciso la chiusura degli stabilimenti di Verona, in via Flavio Gioia, e di Vallese di Oppiano, con conseguente possibile licenziamento dei 120 dipendenti impegnati nella produzione di assiali per camion.

Secondo Sironi è vero che la multinazionale ha “deciso di sospendere e trasferire la produzione di assali autosterzanti presso un impianto del gruppo Bpw in Ungheria e, a livello di gruppo, è stata decisa la chiusura di un secondo stabilimento sul suolo tedesco”, ma la chiusura dei due stabilimenti veronesi, data per certa dagli esponenti dell’Idv, non è corretta.

In ogni caso, da Bpw Italia fanno sapere che l’azienda intende mantenere a Verona un presidio che prevede una linea di assemblaggio, ma che soprattutto mai ha parlato di chiusura, con conseguente perdita dei 120 posti di lavoro, ma di un numero ben inferiore, dovuto, purtroppo, all’attuale congiuntura economica e alle previsioni di mercato futuro. Questi ultimi fattori, infatti, non consentono di guardare con ottimismo alla possibilità di mantenere ai livelli attuali l’occupazione, pur con il taglio dei costi ed il ricorso ad ammortizzatori sociali.

Il direttore generale di Bpw Italia, infine, sottolinea come l’onorevole Borghesi abbia cambiato improvvisamente atteggiamento nei confronti della multinazionale tedesca. Infatti l’onorevole nei mesi scorsi “aveva mostrato interesse ad interloquire con Bpw Italia – sostiene Sironi -, ma all’epoca con ogni probabilità l’attenzione nei nostri confronti derivava esclusivamente dalla nostra intenzione di far partecipare parte dei dipendenti ad un master di Logistica curato dall’onorevole Borghesi presso l’Università degli studi di Verona, contribuendo con una sponsorizzazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusura di Bpw Italia, l'azienda critica Borghesi

VeronaSera è in caricamento