Ospedale di Borgo Trento, chiuso il Centro Covid. «Il peggio è passato»

La direttrice sanitaria dell'Aoui Chiara Bovo: «In pneumologia abbiamo un solo paziente in via di dimissione È un grande risultato, frutto del lavoro e della collaborazione di molti volontari e di tanti medici»

Ieri, 20 maggio, l'ospedale di Borgo Trento a Verona ha chiuso il suo Centro Covid. «Ormai il peggio è passato - ha dichiarato ad Ansa Chiara Bovo, direttrice sanitaria dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata (Aoui) - In pneumologia abbiamo un solo paziente in via di dimissione È un grande risultato, frutto del lavoro e della collaborazione di molti volontari e di tanti medici, anche da altri reparti».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il reparto di pneumologia di Borgo Trento era stato trasferito nel Centro Covid dell'ospedale a metà marzo, dopo aver visto raddoppiare i posti letto a disposizione per far fronte all'emergenza. Il direttore del reparto Claudio Micheletto, sempra ad Ansa, ha aggiunto: «È stato uno splendido gioco di squadra. Sono stati due mesi estremamente intensi e di straordinario lavoro di cui serberemo il ricordo, soprattutto delle tante guarigioni, con medici e operatori sanitari in prima linea in condizioni di emergenza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva App di biosorveglianza targata Veneto e Luca Zaia annuncia un'«ordinanza innovativa»

  • Lo studio a Negrar: «Minore è la quantità di virus, meno gravi i sintomi della malattia»

  • Ingannato dalla chiamata de Numero Verde della Banca: rubati soldi dal conto corrente

  • Nuova ordinanza a Verona contro il virus: le tre "aree" della città e tutti i divieti in vigore

  • Contro gli assembramenti, provvedimenti diversificati e "zone rosse" a Verona

  • Polemica su Crisanti, il professor Palù: «È un mio allievo esperto di zanzare»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento