rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Centro storico / Via dello Zappatore

Chiuse le indagini sugli appalti truccati del Cev. Undici persone coinvolte

Per gli indagati l'accusa è di associazione a delinquere finalizzata alla turbativa d'asta. Il Consorzio energia Veneto creava bandi su misura per far vincere la Global Power

Chiusa l'indagine sulle gare d'appalto truccate del Cev, Consorzio energia Veneto, scoperte dalla Guardia di Finanza a fine gennaio e che hanno portato a diversi arresti, poi confermati.

Titolare dell'inchiesta che ha coinvolto undici persone, il pm Gennaro Ottaviano che, come scrive L'Arena, è convinto che si fosse instaurato un meccanismo che avrebbe favorito la Global Power o aziende ad essa riconducibili nella vittoria dei bandi di gara del Cev. Il primo riscontro è la sovrapposizione tra Cev e Global Power, con il Consorzio che non aveva sede o uffici propri, ma era composto da persone che ricoprivano incarichi anche nella Global Power, come ad esempio il direttore del Cev che era anche amministratore delegato di Global Power. Sospette poi alcune clausole dei bandi del Consorzio che imponevano requisiti che solo Global Power aveva.

Per gli indagati l'accusa è di associazione a delinquere finalizzata alla turbativa d'asta.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiuse le indagini sugli appalti truccati del Cev. Undici persone coinvolte

VeronaSera è in caricamento