rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca Chievo / Piazza Chievo

Cassonetti dei rifiuti al Chievo, il consigliere Benini attacca: "Una discarica a cielo aperto" 

"I residenti da mesi hanno chiesto che venisse installata una telecamera per dissuadere il deposito abusivo dei rifiuti, - spiega il consigliere Benini - ma ad oggi non vi è stata risposta"

«Piccolo quartiere, problemi grandi. Stiamo parlando del Chievo. Un quartiere di cui questa amministrazione ignora forse l’esistenza. Non è bastata la (non) risposta dell’assessore Segala sul futuro (quale?) di Villa Pullè e del Couver a far capire ai clivensi che il loro quartiere è snobbato dall’amministrazione comunale. A queste gravi mancanze ora si aggiunge un altro problema che basterebbe davvero poco per risolvere. Stiamo parlando della batteria di cassonetti in piazza Chievo che ogni weekend è diventata meta fissa di viaggio di residenti dei quartieri limitrofi (che hanno la raccolta porta a porta) che scaricano senza preoccupazione i loro sacchetti gonfi». Parole dure quelle impiegate dal consigliere comunale Pd Federico Benini che, a riprova della sua denuncia, ha fornito documentazione video e fotografica di quella che giudica una situazione intollerabile per i residenti del quartiere.

 

Rifiuti Chievo, denuncia Benini

«Questa situazione, - prosegue quindi l'esponente Pd - porta in particolare ad arrivare nel weekend e nel lunedì ad una vera e propria discarica a cielo aperto proprio di fronte a Villa Pullè. I residenti da mesi hanno chiesto che venisse installata una telecamera per dissuadere il deposito abusivo dei rifiuti, - spiega ancora Benini - ma ad oggi non vi è stata alcuna risposta da parte di Amia, che preferisce utilizzare i soldi per comprare le bandiere contarine dellla Serenissima e finanziare i templari».

In merito alla richiesta d'installazione della telecamera, lo stesso consigliere Benini ha poi spiegato di aver già «presentato un'interpellanza al Comune in cui chiedo per quali motivi non hanno ancora provveduto all’installazione di una telecamera ed entro quanto tempo pensano di installarla. Ricordo al sindaco, - conclude polemicamente l'esponente Pd - nel caso se lo fosse scordato, che è lui il responsabile della sanità e dell’igiene a Verona».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassonetti dei rifiuti al Chievo, il consigliere Benini attacca: "Una discarica a cielo aperto" 

VeronaSera è in caricamento