Si presenta al check in con un documento non suo: 22enne espulso dal paese

Voleva imbarcarsi per il Regno Unito per ricongiungersi ai suoi familiari, ma la Polizia di frontiera dell'aeroporto Catullo ha scoperto il suo "trucchetto" e lo ha fermato

Ha provato ad imbarcarsi per Londra nel tentativo di raggiungere alcuni parenti, ma gli agenti della Polizia di Frontiera dell'aeroporto Catullo di Verona non si sono lasciati ingannare dal suo stratagemma. 
Erano le 21.30 circa di lunedì 20 giugno, quando i poliziotti hanno controllato un ragazzo che si era presentato al banco del check in del volo British BA2599 diretto a Gatwick. Il passeggero ha mostrato agli uomini della Polaria una carta di identità italiana intestata ad un connazionale, munita anche di fotografia, che però già a prima vista non sembrava ritrarre perfettamente i tratti somatici della persona presente.
Un ulteriore controllo eseguito con apposite tecniche, ha permesso poi alle forze dell'ordine di avere la certezza che il passeggero si fosse sostituito al legittimo proprietario del documento: a conferma di questo, è stato scoperto che la carta di identità era stata denunciata come smarrita il 18 marzo. 

Alla fine quindi il passeggero ha fornito le sue reali generalità. Si trattava di B.L., un cittadino albanese di 22 anni, che intendeva raggiungere il Regno Unito per ricongiungersi con alcuni parenti. 

Il documento quindi è stato sequestrato, il 22enne invece è stato deferito all’Autorità Giudiziaria ed infine espulso dall’Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

  • Firmato il Dpcm: rivoluzione spostamenti, bar ed enoteche stop asporto dalle 18. Le novità

  • Variante inglese, Crisanti: «Se c'è, allora strade d'accesso al Veneto bloccate e lockdown»

  • Verso il nuovo Dpcm: ipotesi divieto asporto dopo le 18, più semplice entrare in zona rossa

Torna su
VeronaSera è in caricamento