Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Piazza Bra

Nominata "Piccola ambasciatrice di pace" la prima nata in Veneto del 2016

Si è svolta nella giornata di ieri sabato 20 febbraio in Comune a Verona la cerimonia di nomina di Florish Aghama, la prima bimba nata in Veneto nel 2016, a "Piccola Ambasciatrice di pace"

Si è svolta la mattina di ieri sabato 20 febbraio, nella Sala Arazzi di Palazzo Barbieri, la cerimonia di nomina a “Piccola Ambasciatrice di Pace” della prima nata dell’anno in Veneto. La medaglietta raffigurante l’albero della vita e la targa di ricordo sono state consegnate dal Sindaco Flavio Tosi insieme all’assessore ai Servizi Demografici Alberto Bozza, al Commissario straordinario di San Giovanni Lupatoto, Alessandro Tortorella, alla presidente della sezione veneta della Federazione delle Donne per la Pace nel Mondo, Flora Grassivaro e a Maria Grazie Vezzer della Federazione delle Famiglie per la Pace Mondiale e l’Unificazione.

Per il 2016 la prima neonata del Veneto è stata la piccola Florish Aghama, nata alle 00.01 al Policlinico di Borgo Roma e residente nel Comune di San Giovanni Lupatoto. Presenti alla cerimonia i genitori della piccola Florish, Blessing ed Emwanta, e la sorellina Matilde. “Un riconoscimento importante ma anche un’assunzione di responsabilità da parte dei genitori – ha detto il Sindaco – chiamati ad educare le loro bambine secondo i valori della pace, del rispetto e dell’integrazione che, a Verona, si conferma fenomeno assolutamente positivo. Se, infatti, il 15 per cento della popolazione cittadina, è straniera, il 4 per cento è rappresentato da cittadini che da stranieri sono divenanti italiani, confermando che dove c’è il rispetto di regole e diritti, l’integrazione non solo è possibile ma è anche motivo di crescita culturale e ricchezza per il territorio”.

ambasciatrice_di_pace-2

“Una bella iniziativa – afferma l’assessore Bozza – che vuole essere non solo un buon augurio per una nuova vita che inizia ma anche l’occasione per ricordare l’importanza della pace e della fratellanza fra i popoli del mondo”. La “Federazione delle Donne per la Pace nel Mondo” è la sezione italiana della “Women’s Federation for World Peace International”, fondata nel 19992 in Corea dalla Sig.ra Hak Ja Han Moon, come associazione no profit con lo scopo di sviluppare una cultura di pace con iniziative volte a promuovere i principi del vivere per il bene degli altri; superare le barriere nazionali, religiose, razziali ed ideologiche, che dividono gli uomini; mettere in pratica il vero amore nella famiglia come base della pace nella società, nella nazione e nel mondo.

La sede internazionale della Woman’s Federation for World Peace si trova a Seul (Corea del Sud) ed ha un ufficio di rappresentanza presso le Nazioni Unite di New York, per coordinare le attività collegate all’ONU. Sono più di 120 le sezioni della federazione nel Mondo. La sede nazionale per l’Italia è a Roma, la sezione Veneta si trova a Padova ed opera in tutto il Triveneto. In attivo collaborazioni con le amministrazioni comunali, provinciali e regionali ed altre associazioni di volontariato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nominata "Piccola ambasciatrice di pace" la prima nata in Veneto del 2016

VeronaSera è in caricamento