rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Centro massaggi a luci rosse, arrestata 42enne

Borgo Trento, blitz in un appartamento allestito a casa d'appuntamenti

Massaggi orientali a luci rosse a Verona. La polizia ha arrestato una 42enne cinese per sfruttamento della prostituzione e ha sequestrato un appartamento, nel quartiere di Borgo Trento. Il blitz è stato effettuato dagli uomini della squadra mobile. Nel locale, oltre ad essere praticati semplici massaggi orientali, le operatrici, di origine cinese, si prestavano a prestazioni sessuali.

Arrestata, in flagranza di reato, la titolare 42enne del "centro massaggi", Z.Y., originaria della Cina ma residente a Verona. Nell'appartamento di Via della Repubblica c'era un considerevole traffico di persone. I clienti, oltre a pagare tra i 50 e i 60 euro per un massaggio, ne sborsavano altrettanti per ottenere una prestazione extra, la cui somma veniva pagata dai clienti direttamente alla donna.

Nel centro, al momento del blitz, c'erano due ragazze cinesi massaggiatrici, di 41 e 44 anni, di cui la prima, al controllo di polizia, è stata trovata non in regola con le norme di soggiorno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro massaggi a luci rosse, arrestata 42enne

VeronaSera è in caricamento