Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Piazza dei Signori

Ad ottobre il cantiere di Palazzo del Capitanio. Scavi Scaligeri riaperti nel 2106

Dovrebbe essere l'anno del suo ventennale quello che vedrà la riapertura del Centro Internazionale di Fotografia, attivo dal lontano 1996 ma dal maggio scorso chiuso in attesa che venisse presentato il progetto definitivo per il restauro di Palazzo del Capitanio

Dovrebbero iniziare ad ottobre i lavori di restauro del palazzo del Capitanio di piazza dei Signori. Il cantiere, come noto, riguarderà anche gli spazi attualmente occupati dal Centro Internazionale di Fotografia, al momento ancora chiuso dopo la fine dell'ultima mostra a maggio, prima che iniziasse il periodo estivo.

Una chiusura che in molti hanno chiesto a gran voce scendendo in piazza di evitare, ma per l'estate non c'è stato nulla da fare e così i tanti appassionati di fotografia veronesi hanno dovuto rinunciare alla possibilità di usufruire di un vero e proprio gioiello nel suo genere. Un centro dedicato alla fotografia che coesiste con i resti archeologici di tutte le principali epoche attraversate nel tempo dalla città di Verona, giudiziosamente conservati al di sotto della città moderna, con la quale restano tuttavia, per volontà dello stesso Architetto Libero Cecchini autore del progetto, in stretto contatto e visibili dal di fuori grazie agli ampi oblò di vetro fatti appositamente costruire.

Sono stati innumerevoli gli allestimenti delle opere di importanti fotografi che, dal lontano 1996 ad oggi, si sono negli anni susseguiti. Oggi tutto è fermo, mentre proprio a partire dal prossimo gennaio con il 2016 si dovrebbero festeggiare i 20 anni di attività. Fondazione Cariverona, così come riferisce anche l'Arena, ha da poco inviato al Comune il progetto con tutti i dettagli, ed ora la parola passa ai tecnici di Palazzo Barbieri. I lavori al Palazzo del Capitanio dovrebbero durare circa tre anni, mentre sono tre i mesi che dovrebbero servire per adeguare il percorso espositivo del Centro Internazionale di Fotografia, affinché le sue attività possano essere ripristinate e continuare durante i lavori di restauro. Lavori che al momento necessitano ancora di un'ulteriore approvazione da parte della Soprintendenza, ma anche che venga appunto trasferito l'attuale ingresso agli Scavi Scaligeri dal Cortile del Tribunale, il quale diverrà inagibile una volta inaugurato il cantiere, al Cortile Mercato Vecchio poco distante dalla Scala della Ragione.

Per la riapertura ufficiale dunque non resta che aspettare il 2016, anno del ventennale come già ricordato, nella speranza che la parola data, tanto da Fondazione Cariverona quanto dal Comune, venga effettivamente rispettata, in modo tale che gli Scavi Scaligeri possano restare aperti per i prossimi tre anni di cantiere e molto altro tempo ancora.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ad ottobre il cantiere di Palazzo del Capitanio. Scavi Scaligeri riaperti nel 2106

VeronaSera è in caricamento