Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca Centro storico / Piazza dei Signori

Prefettura crea centro di coordinamento dei soccorsi per il coronavirus

Integrerà l'attività finora svolta dall'unità di crisi, potenziando le componenti del sistema della protezione civile e assicurando un continuo flusso informativo e una celere trasmissione delle comunicazioni

Il prefetto di Verona Donato Cafagna (Foto di repertorio)

Nella sala della protezione civile della prefettura di Verona, il prefetto Donato Cafagna ha costituito il centro di coordinamento dei soccorsi (Ccs) per fronteggiare l'emergenza coronavirus in provincia.
All'organismo partecipano i rappresentanti della Provincia di Verona, dei Comuni, della Ulss 9 Scaligera, dell'azienda ospedaliera, degli enti e delle amministrazioni interessate a livello provinciale, delle forze dell'ordine, dei vigili del fuoco e dell'esercito. Il suo compito è quello di assicurare il supporto e il raccordo tra le funzioni e le strutture di coordinamento comunale, laddove attivate, e i rappresentanti di enti, amministrazioni e aziende di servizi, raccogliendo dati e informazioni sulle attività di soccorso in fase emergenziale.

Lo scopo è di integrare l'attività finora svolta dall'unità di crisi della Prefettura, potenziando ulteriormente le componenti del sistema della protezione civile e assicurando un continuo flusso informativo e una celere trasmissione delle comunicazioni.
Il Ccs della provincia di Verona opererà in stretto raccordo con l'unità di crisi regionale e funzionerà attraverso video-conferenze su di una piattaforma condivisa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prefettura crea centro di coordinamento dei soccorsi per il coronavirus

VeronaSera è in caricamento