menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Massaggi con "finale a sorpresa": centro cinese chiuso dai carabinieri

Due donne orientali, classe 1980 e 1986, sono state denunciate in stato di libertà per favoreggiamento e sfruttamento di prostituzione aggravata in concorso, mentre l'attività è stata posta sotto sequestro

Da qualche giorno l'attenzione dei carabinieri era stata attirata dall'attività di un centro “relax” cinese, situato nella zona del Saval, ma non per le sue proprietà per la salute ed il benessere fisico. Ad attirare l'interesse dei militari della stazione di Verona è stato ciò che il servizio prometteva al termine del massaggio, ovvero un "finale con sorpresa".

Hanno preso il via così le indagini che hanno portato a denunciare in stato di libertà due cinesi classe 1980 e 1986, entrambe incensurate, con l'accusa di favoreggiamento e sfruttamento di prostituzione aggravata in concorso.
Secondo i carabinieri infatti, le due organizzavano incontro con clienti occasionali all’interno del centro estetico di loro proprietà, sotto le mentite spoglie di estetiste apparentemente dedite alla cura e al benessere personale. 
Su disposizione dell'Autorità giudiziaria quindi il locale è stato immediatamente chiuso e posto sotto sequestro penale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento