menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Michele Croce durante la conferenza stampa di presentazione dell'evento

Michele Croce durante la conferenza stampa di presentazione dell'evento

Cena di Natale solidale di Verona Pulita in favore dei bambini nati prematuri

Si tiene martedì 20 dicembre alle 20 nella Sala Margherita della Fiera di Verona e il ricavato andrà all'associazione Anavi

Una cena di Natale per tutti, perché tutti ne hanno diritto. Una cena di Natale per raccogliere fondi da destinare ai bambini nati prematuri. Questo lo spirito della Cena di Natale Solidale organizzata da Verona Pulita, che si terrà martedì 20 dicembre alle 20 nella Sala Margherita della Fiera di Verona.

Tutti i partecipanti alla cena, previa prenotazione ad info@veronapulita.it o telefonando al 393-5959555, avranno la possibilità di cenare gratuitamente godendo di un intrattenimento artistico-musicale. Chi vorrà potrà lasciare un'offerta libera che sarà interamente donata all'associazione Anavi - Nascere per Vivere Onlus, per avviare il progetto Eye Tracking, uno screening mirato al trattamento precoce dei disturbi specifici dell'apprendimento nei bambini nati prematuri.

La serata sarà presentata dalla giornalista Mariangela Bonfanti.

"Il Natale è solidarietà e Verona è una città straordinariamente solidale - ha dichiarato Michele Croce, candidato sindaco di Verona Pulita - Abbiamo fatto un grande sforzo organizzativo per riuscire ad allestire un evento così importante. La ragione che ci muove è regalare dignità e sorrisi a chi non può permettersi una cena di Natale, e chiedere a chi può permetterselo, invece, una piccola donazione per i bambini nati prematuri dell'associazione ANAVI, apolitica e apartitica, che ha accettato la nostra donazione".

"Abbiamo accolto con piacere l'invito a prendere parte alla Cena di Natale Solidale - ha aggiunto Mauro Gherardi, presidente dell'associazione Anavi - Stiamo raccogliendo fondi per finanziare le attività del Gruppo interdisciplinare disturbi dello spettro autistico, istituito dall'Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, finalizzate alla ricerca ed alla diagnosi precoce della sindrome di autismo. Dopo aver acquistato l'Eye Tracker, strumento che permette di registrare, attraverso stimoli visivi, i comportamenti dei bambini, ora l'obiettivo è quello di completare la donazione con l'acquisto del software necessario a consentire un'elaborazione più veloce e precisa dei dati raccolti su bambini prematuri a rischio di sviluppare disturbi dello spettro autistico".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento