rotate-mobile
Cronaca Centro storico / Lungadige Bartolomeo Rubele

Guerra a chi guida con il cellulare: partono i controlli della Polizia Stradale

La campagna della Polstrada prenderà piede il 25 marzo su tutto il territorio nazionale, lungo la viabilità ordinaria e autostradale, e prevede un aumento dei servizi specifici fino al 29 marzo

La Polizia Stradale prosegue nel suo programma di "operazioni ad alto impatto", disponendo un potenziamento dei controlli sul corretto utilizzo in auto di radio e telefoni cellulari. L'uso di tali dispositivi durante la guida infatti può incidere negativamente sulla concentrazione e sull'attenzione del conducente alle condizioni esterne mentre il veicolo è in marcia: per usare il cellulare infatti è necessario utilizzare una o entrambe le mani, compromettendo quindi la propria reattività ad un possibile imprevisto. 
Secondo le forze di polizia poi, pur non potendo imputare solo a queste infrazioni le distrazioni che spesso colgono gli automobilisti, la presenza di numerose applicazioni sugli smartphone, utilizzabili anche con una sola mano, amplifica notevolmente il rischio di incorrere in incidenti stradali, in quanto i tempi di reazione rispetto alle normali si dimezzano dando luogo a condotte di guida incerte, non lineari, rallentate o a manovre improvvise e non correttamente segnalate. Circostanze che richiedono molta attenzione soprattutto in autostrada, dove i limiti di velocità sono più elevati. 

I servizi di controllo intensificati quindi prenderanno il via il 25 marzo 2016 su tutto il territorio nazionale e proseguiranno fino al 29 marzo. Le pattuglie della Polstrada veneta quindi intensificheranno i servizi di controllo lungo la viabilità ordinaria e autostradale, alla ricerca degli automobilisti indisciplinati che, oltre a non rispettare il codice della strada, mettono a repentaglio la propria incolumità e quella delle altre persone. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra a chi guida con il cellulare: partono i controlli della Polizia Stradale

VeronaSera è in caricamento