Cronaca Piazza Brà

Iniziano oggi le celebrazioni per la "Giornata della Memoria"

Le iniziative per ricordare il 68° anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz, avvenuta il 27 gennaio del 1945, coinvlgeranno diverse zone della città

Con l’esposizione in piazza Bra del carro ferroviario utilizzato per le deportazioni nei campi di sterminio, prendono avvio oggi le iniziative dedicata alla Giornata della Memoria, che ricorda il 68° anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz, avvenuta il 27 gennaio del 1945.

IL PROGRAMMA UFFICIALE - Quest’anno la manifestazione ufficiale, per consentire la partecipazione degli studenti, non si terrà domenica 27, ma sarà anticipata a venerdì 25 gennaio, secondo il seguente programma: ore 8.45 ritrovo dei partecipanti in piazza Bra (zona Liston); ore 9 deposizione corona di alloro al Monumento ai Deportati; ore 9.20, al Teatro Filarmonico (entrata da via Roma e via dei Mutilati) inizio della commemorazione ufficiale. Alla cerimonia interverranno il Prefetto Perla Stancari, che conferirà le medaglie d'onore a cittadini italiani deportati e internati nei lager nazisti e un rappresentante dell’Amministrazione comunale, che consegnerà la Medaglia della Città. Seguirà alle ore 10 la presentazione dello scrittore israeliano Uri Orlev (vero nome Jerzy Henryk Orlosky), la lettura di alcune sue poesie e una breve intervista all'autore. La cerimonia si concluderà con la proiezione del documentario prodotto dall’Associazione nazionale ex Deportati nei campi nazisti e dalla Fondazione Memoria della Deportazione "Le Rose di Ravensbruck - Storia di deportate italiane" della regista Ambra Laurenzi.

LE ALTRE INIZIATIVE - Nel pomeriggio, alle ore 14.30, al Cimitero Ebraico di via Badile, si terrà la Cerimonia commemorativa con deposizione di una corona al “Monumento agli Ebrei Deportati da Verona”. Altre iniziative di commemorazione Domenica 3 febbraio, ore 16.30, Associazione Murmure, via Pisano 67 (Borgo Venezia), Spettacolo per bambini e famiglie "Bambini, un racconto per la memoria. Piccole storie narrano la Grande Storia", in collaborazione con A.N.E.D.Associazione Nazionale ex Deportati nei campi nazisti. Martedì 19 febbraio lo spettacolo verrà rappresentato per le scuole. Nella sede dell’Istituto Veronese per la storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea, in via Cantarane 26, sabato 26 gennaio alle ore 16.20, si terrà la proiezione del dvd "L’infinita mole di dolore" , curato da Roberto Zoppi con la consulenza storica di Carlo Saletti, per la regia di Enzo Garlato. Introduzione di Roberto Buttura; interventi di Dario Basevi, Carlo Saletti, Roberto Zoppi. Sabato 23 febbraio ore 16.20 "Appuntamento nel lager di Bolzano. Vite parallele di Ada Buffolini e Carlo Venegoni", conferenza di Dario Venegoni , vicepresidente A.N.E.D. Appuntamenti a cura dell’Istituto Veronese per la storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea Dal 4 febbraio al 2 marzo, Biblioteca Civica Ragazzi, Mostra storico-documentaria "Ritorno a scuola. L'educazione dei bambini e dei ragazzi ebrei a Venezia tra leggi razziali e dopoguerra". Visite guidate su prenotazione: iversrec@tin.it. Lunedì 4 febbraio, ore 16.30, in sala Farinati, inaugurazione della mostra. Intervengono: Maurizio Zangarini, Presidente dell'Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea; Roberto Israel, Associazione Figli della Shoah; Maria Teresa Sega e Laura Voghera Luzzatto, curatrici della mostra; Donatella Levi, psicanalista; Lia Finzi e Carla Viterbo Bassani, testimoni della Scuola Ebraica. Venerdì 15 e 22 febbraio, ore 9.30, Biblioteca Civica, Eventi per le scuole Martedì 19 febbraio, ore 16.30, Biblioteca Civica, Seminario per insegnanti, curato da Donatella Levi .

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Iniziano oggi le celebrazioni per la "Giornata della Memoria"

VeronaSera è in caricamento