Cronaca Centro storico / Corte Giorgio Zanconati, 1

Sesso con un 15enne e prostituzione minorile, condannata catechista

Per la veronese la pena complessiva è di due anni. Una pena sospesa ma con delle limitazioni comunque valide, tra cui quella di non avere più contatti con minorenni

(Foto di repertorio)

Per i reati di atti sessuali con minore e prostituzione minorile, una ex catechista veronese è stata condannata alla pena complessiva di due anni di reclusione. Una pena che le è stata sospesa, ma rimangono valide per lei alcune limitazioni tra cui il divieto di avere contatti con minorenni.

La decisione del tribunale è giunta ieri, 29 giugno, ed è stata riportata sul Corriere di Verona da Laura Tedesco. La donna condannata avrebbe avuto per più di un anno (dal gennaio 2016 al luglio 2017) una rapporto illecito con un ragazzino di 15 anni. Tra i due ci sarebbero più di vent'anni di differenza e il tutto sarebbe nato in parrocchia, dove la donna faceva volontariato come catechista e dando lezioni gratuite per il doposcuola. Una cittadina al di sopra di ogni sospetto, a cui la madre del 15enne affidava il figlio senza sapere cosa succedesse in realtà tra i due.
Secondo la ricostruzione dell'accusa, tra il ragazzino e la sua catechista ci sarebbero stati almeno un rapporto sessuale completo nei locali della parrocchia e un rapporto orale nella casa della donna. Atti sessuali che hanno motivato la prima condanna. Mentre la seconda, prostituzione minorile, è stata patteggiata dall'imputata, la quale avrebbe pagato numerose ricariche telefoniche al minore e, in alcuni messaggi che i due si sono scambiati, si faceva anche allusione a del denaro che la donna avrebbe dovuto dare al ragazzino.
Sono stati proprio questi messaggi a permettere alla madre del 15enne di scoprire tutto e di denunciare la ex catechista ai carabinieri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesso con un 15enne e prostituzione minorile, condannata catechista

VeronaSera è in caricamento