Cronaca Centro storico / Corso Cavour

Un weekend di cultura a Castelvecchio, tra musica e visite guidate gratuite

Dopo l'incredibile rapina di 17 capolavori depredati dal Museo di Castelvecchio, dopo le inevitabili e numerose polemiche sulla sicurezza, arrivano due giorni di solidarietà nei confronti di quella che resta sicuramente una delle più belle sedi museali della città di Verona

Dal 19 novembre scorso è passato poco più di una settimana e la ferita è ben lungi dall'essere guarita, anche perché al momento non trapelano significative svolte nel tentativo di recupero delle opere ingiustamente sottratte al patrimonio artistico e culturale di Verona. Ma quelle di sabato 28 e domenica 29 novembre, non vogliono essere giornate di polemiche e veleni (per quelli c'è tempo durante la settimana), bensì il tentativo di valorizzare ed esprimere solidarietà a una delle più affascinanti sedi museali locali.

Di qui l'appello dai toni concilianti promosso, tra gli altri, da parte dei consiglieri comunali Elisa La Paglia e Damiano Fermo: "Dopo le polemiche è giunta l'ora di far sentire al museo di Castelvecchio e a quanti con il loro lavoro hanno contributo a renderlo grande, tutto il nostro affetto e la nostra solidarietà per scoprire che, malgrado il terribile furto che lo ha privato di alcuni dei suoi maggiori capolavori, è tutt'altro che un museo finito.

L'invito che rivolgiamo verso turisti e famiglie veronesi, verso le associazioni e verso tutti coloro che hanno a cuore la cultura, spogliandoci di tutti i nostri incarichi politici come semplici cittadini, senza simboli o bandiere di appartenenza, è di venire a Castelvecchio dove, godendo di visite guidate fornite gratuitamente, potranno constatare di persona le bellezze che il museo e il castello hanno ancora da offrire: le opere custodite, i camminamenti recentemente sistemati, la torretta ristrutturata. Questa festa vuole essere anche occasione per riflettere sulle grandi potenzialità dei nostri siti artistici e archeologici.

La giornata si aprirà alle 15.30 con un intervento musicale di 4 violocellisti appartenenti al gruppo dei dipendenti in lotta della Fondazione Arena, a cui facciamo sentire la nostra vicinanza e che ringraziamo sentitamente per il sostegno dato all'iniziativa. Dopo di che partiranno numerosi turni di visite guidate da 25 persone a turno della durata di circa 15 minuti ciascuno che accompagneranno i visitatori su due diverse tipologie percorsi: un percorso interno, che prevede il pagamento del solo biglietto ridotto per l' ingresso al museo di 4,50 euro, e uno esterno con l'illustrazione dell'impianto storico-architettonico del castello. Alle 17.30 nuovo intermezzo musicale di 4 ottoni della Fondazione Arena.

Le guide interne sono organizzate dalla cooperativa Macchine Celibi, la stessa realtà che fornisce la didattica a Castelvecchio. Le visite esterne sono invece curate da volontari. Le visite verranno replicate Domenica. Sabato e Domenica potremo dunque testimoniare concretamente alla difesa e al rilancio del nostro patrimonio culturale contribuendo a far superare alla città un momento così difficile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un weekend di cultura a Castelvecchio, tra musica e visite guidate gratuite

VeronaSera è in caricamento