Castel San Pietro, avanti con i lavori della cabina funicolare

Rappresentanti del Comune e della Soprintendenza in uscita per monitorare la situzione dei lavori al tempio romano che potrebbe essere il più antico manufatto sacro finora rinvenuto nel Veneto

Primo sopralluogo ufficiale ai resti del tempio romano, rinvenuti nel corso dei lavori di riqualificazione di Castel San Pietro. Il manufatto, che risalirebbe al 90 avanti Cristo, potrebbe essere il più antico tempio sacro di epoca romana finora rinvenuto nel Veneto. A visitare la zona sono stati l'assessore ai Lavori pubblici, Stefano Casali, il direttore generale di Fondazione Cariverona, Fausto Sinagra, e la soprintendente per i Beni architettonici e paesaggistici di Verona architetto, Gianna Gaudini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“E’ una grande soddisfazione vedere finalmente avviati i lavori di riqualificazione di questa bellissima parte della città - afferma l'assessore Casali -. Negli ultimi anni questo colle ha acquisito sempre più valoresia per le importanti riqualificazioni che lo hanno visto protagonista, sia per i recenti ritrovamenti archeologici. Il primo stralcio di lavori, relativo alle opere di consolidamento, sarà terminato entro la fine dell’anno, come confermato dalla Fondazione Cariverona. Parallelamente sono in fase di esecuzione anche i lavori di recupero della cabina funicolare, in attesa di ricevere il parere della Commissione provinciale per la valutazione di impatto ambientale che contribuirà a completare la riqualificazione di uno dei suoi luoghi più belli e suggestivi della città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus: 11 nuovi casi in Veneto e l'ospedale di Borgo Trento torna ad avere ricoverati

  • Coronavirus, crescono contagi a Verona. Una nuova vittima in Veneto

  • A4, morto per un malore in terza corsia: scontri pericolosi evitati grazie ad un'auto e un tir

  • Ancora un violento temporale e forte vento nella notte su Verona e provincia

  • Coronavirus, un nuovo morto in Veneto e purtroppo è veronese

  • La sua ragazza non risponde e chiama il 112: trovata in una casa con droga e refurtiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento